Cos'è il beta-cariofillene e le sue proprietà?

Il cariofillene è un terpene che si trova naturalmente e in abbondanza nella cannabis. Il suo sapore caratteristico si aggiunge alla piccantezza del pepe nero, e può essere trovato nei chiodi di garofano, nel luppolo e nel rosmarino, tra gli altri alimenti. Poiché è classificato come “generalmente sicuro” dalle agenzie sanitarie, grandi dosi possono essere ingerite in modo sicuro. Tuttavia, sapete davvero cos’è il beta-cariofillene e quali sono le sue proprietà?

Gli scienziati studiano il cariofillene da quando è stato scoperto che è uno dei primi non-cannabinoidi a stimolare direttamente i recettori dei cannabinoidi negli ultimi dieci anni. Grazie all’effetto di questo terpene sul nostro sistema endocannabinoide, levarietà di cannabis con un alto contenuto di beta-cariofillene possono avere effetti medicinali unici.

Successivamente analizzeremo le proprietà del cariofillene, e vedremo quali ceppi hanno alti livelli di questo terpene.

Cos’è il beta-cariofillene?

Pepe nero, origano, basilico e una varietà di altre erbe e spezie contengono il terpene Beta-cariofillene. Tuttavia, è importante notare che la struttura molecolare del beta-cariofillene è diversa da quella degli altri terpeni. Questo perché si tratta di un raro anello ciclobutenico, che non è presente in nessun altro terpene della cannabis. Se vuoi saperne di più su altri terpeni, ti consigliamo di leggere i nostri articoli su canfene, geraniolo, mircene, terpinolene o limonene.

Come sappiamo, i recettori CB1 e CB2 sono componenti critici della grande rete di recettori del sistema endocannabinoide. Da un lato, i recettori CB1 si trovano principalmente nel cervello e nel sistema nervoso centrale, mentre i recettori CB2 si trovano principalmente nei nostri organi periferici. Quando il THC viene ingerito, si lega principalmente al CB1, causando euforia.

Poiché il beta-cariofillene si lega facilmente al CB2, non produce gli effetti psicoattivi della cannabis. Non solo, fornisce anche benefici per la salute, come la riduzione dell’infiammazione. In altre parole, è un potente antinfiammatorio equivalente al fenilbutazone.

Come notato sopra, il suo legame con il sistema endocannabinoide e la sua capacità di legarsi senza soluzione di continuità ai recettori CB2 lo rendono un forte candidato per l’uso medicinale.

beta cariofillene

Com'è l'aroma del cariofillene?

L’aroma di questo terpene è pungente e speziato, simile a quello del pepe macinato. I ceppi di cannabis ad alto contenuto di beta-cariofillene sono considerati avere un sapore speziato e muschiato.

Alcuni si distinguono anche per avere un profilo unico. Luppolo, aglio, origano, spinaci, bietole, cannella, rosmarino, pimento, timo, fico, maggiorana e camomilla romana sono tutte fonti di cariofillene.

Proprietà del beta-cariofillene

Antinfiammatorie

I recettori CB2 sono presenti nel corpo nei tessuti immunitari e il loro numero aumenta nel cervello durante la malattia o le lesioni. La loro stimolazione diminuisce l’infiammazione, che riduce il disagio e gli effetti negativi dell’infiammazione cronica sulla funzione cerebrale. Di conseguenza, riduce il rischio di sviluppare malattie del cervello.

Tuttavia, non tutti gli attivatori dei recettori CB2 producono lo stesso effetto. Infatti, il cariofillene può stimolare i recettori CB2 in modi diversi, il che può contribuire alle variazioni nell’intensità degli effetti terapeutici.

Buono per alleviare il dolore

Il terpene beta-cariofillene sembra avere proprietà analgesiche in molti casi, secondo questo studio. In quell’esperimento, gli scienziati hanno iniettato topi con cariofillene e hanno scoperto che avevano meno dolore dei topi che avevano ricevuto una soluzione di controllo.

È stato anche dimostrato che il cariofillene migliora le proprietà analgesiche della morfina a basse dosi. Questo può essere uno dei motivi per cui le persone che prendono oppioidi su prescrizione per il dolore a volte riducono il loro dosaggio fino a quando non iniziano a usare la cannabis medica.

cariofillene ansia

Ansia e depressione

Un’altra ricerca sul cariofillene nei topi mostra il potenziale di questo terpene come trattamento per l’ansia e la depressione. Il ruolo dei recettori CB2 nei disturbi d’ansia e depressivi è discusso nel documento, che è stato pubblicato sulla rivista Physiology and Behavior.

Come risultato dello studio, il cariofillene è stato proposto come un nuovo composto che supera le attuali benzodiazepine e gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina in termini di impatto farmacologico.

Lo scopo dello studio era di determinare come il cariofillene influenzasse i topi sotto stress e ansia. Secondo gli scienziati, questa ricerca è la prima a dimostrare che questo terpene riesce a generare effetti ansiolitici e antidepressivi.

I risultati indicano anche che il recettore CB2 è coinvolto nella regolazione del comportamento emotivo. Di conseguenza, la ricerca suggerisce che questo recettore può essere un bersaglio terapeutico per l’ansia e la depressione.

cariofillene cannabis

Ceppi di cannabis ad alto contenuto di cariofillene

I ceppi ricchi di cariofillene si possono trovare in tutto lo spettro della cannabis. Per esempio, alcuni ceppi come Death Star, sativa, Candyland e ceppi ibridi come GSC hanno un sacco di questo terpene. Si trova anche in abbondanza in diversi ceppi della famiglia “Cookies”.

Considerando quanto sopra, è importante sapere che i singoli prodotti possono indicare o meno la vera composizione di un ceppo. Inoltre, la maggior parte delle etichette sui prodotti di cannabis attualmente non offrono profili di terpeni ai clienti quando scelgono una varietà con un alto contenuto di cariofillene.

Di conseguenza, è essenziale chiedere a un rivenditore professionale di raccomandare prodotti di cannabis di alta qualità.

cariofillene

Conclusione

Una delle domande più frequenti sul ruolo dei terpeni della cannabis nei benefici medicinali di una varietà è se sono presenti in concentrazioni abbastanza alte da avere un effetto positivo sul corpo.

Il cariofillene isolato è stato usato nella ricerca clinica disponibile, a volte in dosi elevate. La domanda che sorge è se queste dosi sono significativamente più alte di quelle che possono essere ingerite con una varietà di cannabis ad alto contenuto di cariofillene. È ancora qualcosa che non è chiaramente determinato.

Quello che sappiamo è che il cariofillene, come tutti i terpeni della cannabis, dovrebbe essere studiato a dosi simili a quelle trovate nellanormale assunzione umana. Questo potrebbe essere ottenuto cambiando sistematicamente i livelli di un terpene mantenendo gli stessi livelli di altri composti della cannabis.

La buona notizia è che poiché il cariofillene può essere aggiunto in modo sicuro agli alimenti, diversi prodotti potrebbero testare i livelli di cariofillene a livelli terapeuticamente appropriati.

Articoli correlati

CBD per OCD

Gli effetti ansiolitici del CBD lo rendono efficace nel trattamento dei sintomi specifici dell’ansia dell’OCD Entra!

leggi tutto

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

0
Tu compra
Abrir chat