Spedizione gratuita a partire da 40€!

Come prendere l'olio CBD

Guida per cominciare a prendere CBD

Ecco cosa devi sapere su come prendere l’olio di CBD nel modo giusto. In questo modo puoi ottenere tutti i suoi benefici, e anche scoprire qual è il miglior olio di CBD.

Prima di tutto dovete sapere che l’uso di CBD come alternativa per l’alleviamento del dolore è diventato molto popolare. Infatti, se siete arrivati a questa pagina, è perché i vostri disturbi sono diventati sicuramente insopportabili al punto da considerare la cannabis come un trattamento per il dolore. Tuttavia, come si può conoscere il giusto dosaggio di cannabidiolo per liberare il corpo dal dolore?

Con questa guida su come prendere l’olio CBD saprete la dose in milligrammi di cannabidiolo, come si dovrebbe prendere, così come si può trovare la giusta dose.

Come componente attivo della cannabis, non è più usata solo per scopi ricreativi, ma viene ora utilizzata per scopi medicinali. Naturalmente, una delle sue applicazioni più comuni è proprio l’olio.

Infatti, l’olio di CBD è una delle alternative preferite quando si usa il cannabinoide come trattamento del dolore.

Inoltre, non avete nulla di cui preoccuparvi, poiché l’uso di questo olio è sicuro, terapeutico. Dal 2017 è stato addirittura approvato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Grazie a ciò, la sua popolarità è aumentata notevolmente, così come l’interesse ad imparare ad usarlo.

Ecco perché abbiamo preparato questa guida affinché tu possa imparare a prendere il CBD in modo sicuro e con tutte le garanzie.

 

Come calcolare la giusta dose di CBD?

Inizieremo spiegando come viene utilizzato l’olio CBD. Poiché i prodotti di cui parliamo sono a base di cannabidiolo, concludiamo che se ingerito per via sublinguale, l’olio ha un effetto più rapido.

Il vantaggio dell’olio CBD è che si può utilizzare in diversi modi. Per esempio, potete applicarlo localmente, aggiungerlo a una bevanda o a un cibo, anche metterlo direttamente in bocca. Qualunque sia il modo in cui si sceglie di usarlo, l’effetto sarà sempre lo stesso. In questo caso, il nostro olio CBD, come tutti quelli venduti in Spagna, è indicato per uso topico, anche se in paesi come Belgio, Francia, Germania, Stati Uniti e Portogallo, tra gli altri, il suo uso è sublinguale, cioè sotto la lingua.

Per quanto riguarda la dose di olio CBD, sono più piccole rispetto ai gel o alle creme. Tuttavia, con il formato cannabidiolo si ottiene un effetto maggiore su una più ampia gamma di malattie. Soprattutto nelle malattie degenerative come l’epilessia o anche il morbo di Parkinson.

È anche importante ricordare che usiamo l’MCT come olio vettore, che viene estratto direttamente dalla noce di cocco. L’obiettivo è quello di proteggere il CBD una volta ingerito, evitando che gli acidi digestivi lo distruggano. In effetti, questo è uno dei motivi per cui viene applicato sotto la lingua.

Alla Higea CBD vi offriamo solo prodotti di altissima qualità sul mercato. Non solo, garantiamo che l’estrazione, così come l’imbottigliamento dell’olio CBD, siano conformi a tutte le norme di sicurezza e di qualità. In questo modo ne facciamo un prodotto cosmetico e medicinale approvato.

Sono disponibili le seguenti tabelle sul dosaggio dell’olio CBD. Vi aiuteranno a determinare quante gocce di ogni tipo di prodotto aggiungere in base alla loro concentrazione, al vostro peso e alle vostre condizioni.

 

come prendere l'olio cbd

Olio CBD 5% – CBD 500 cannabidiolo mg

Nivel de dolor / peso

11kg

12-20kg

21-38kg

39-68kg

69-108kg

+108kg

LEVE

2 gotas

3 gotas

5 gotas

6 gotas

9 gotas

11 gotas

MEDIO

3 gotas

5 gotas

6 gotas

8 gotas

11 gotas

15 gotas

GRAVE

4 gotas

6 gotas

8 gotas

9 gotas

14 gotas

23 gotas

Olio CBD 10% – CBD 1000 mg cannabidiolo

Nivel de dolor / peso

11kg

12-20kg

21-38kg

39-68kg

69-108kg

+108kg

LEVE

1 gotas

2 gotas

2 gotas

3 gotas

5 gotas

6 gotas

MEDIO

2 gotas

2 gotas

3 gotas

4 gotas

6 gotas

8 gotas

GRAVE

2 gotas

3 gotas

4 gotas

5 gotas

7 gotas

11 gotas

Olio CBD 20% – CBD 2000 mg cannabidiolo

Nivel de dolor / peso

11kg

12-20kg

21-38kg

39-68kg

69-108kg

+108kg

LEVE

1 gotas

1 gotas

1 gotas

1 gotas

2 gotas

3 gotas

MEDIO

1 gotas

1 gotas

2 gotas

2 gotas

3 gotas

4 gotas

GRAVE

1 gotas

2 gotas

2 gotas

2 gotas

3 gotas

5 gotas

Olio CBD 30% – CBD 3000 mg cannabidiolo

Nivel de dolor / peso

11kg

12-20kg

21-38kg

39-68kg

69-108kg

+108kg

LEVE

0 gotas

0 gotas

0 gotas

1 gotas

1 gotas

2 gotas

MEDIO

0 gotas

0 gotas

1 gotas

1 gotas

2 gotas

3 gotas

GRAVE

0 gotas

1 gotas

1 gotas

1 gotas

2 gotas

4 gotas

Quali sono le percentuali di concentrazione nell’olio CBD di Higea?

Ciascuna delle tabelle sopra riportate corrisponde a una bottiglia di olio CBD con una percentuale compresa tra il 5% e il 30%. Questa è la concentrazione percentuale di CBD, tuttavia, il nostro olio vettore MCT, è combinato con il cannabidiolo in tali percentuali. Per una migliore comprensione, si prega di notare quanto segue:

  • Olio CBD 5%: 2,3 mg CBD per goccia
  • Olio CBD 10%: 4,6mg CBD per goccia
  • Olio CBD 20%: 9,2 mg CBD per goccia
  • Olio CBD 30%: 13.8mg CBD per goccia

Se si prevede di utilizzare i nostri oli CBD per trattare i sintomi di una malattia, si consiglia di iniziare con basse concentrazioni. Alla fine si può aumentare gradualmente per scoprire come il vostro corpo reagisce al CBD. In questo modo potrete conoscere la concentrazione più adatta al vostro corpo.

cbd sublinguale

Dosaggio CBD

Come per le medicine tradizionali, trovare la giusta dose di olio CBD richiede un processo di test. Idealmente, a certe dosi l’olio funziona senza problemi considerando aspetti come l’età, il peso, il sesso, così come l’intensità del dolore.

Tuttavia, la stessa dose in due persone con caratteristiche identiche ha dimostrato di funzionare in modi diversi.

Pertanto, si raccomanda un test costante.

Come indicato sopra, il più adatto per chi ha appena iniziato ad usare l’olio CBD è quello di farlo con una dose il più bassa possibile. Aumentare gradualmente la dose in modo controllato.

Di conseguenza, è meglio iniziare con una dose bassa come punto di partenza, per poi passare a dosi più alte ed efficaci.

Un aspetto importante nel calcolo del dosaggio iniziale di CBD è considerare aspetti come il peso e l’intensità dei sintomi da trattare.

cbd dolore basso

Con basso disagio

Buona salute in generale, con episodi di emicrania.

1 mg per 5 kg.

cbd dolore medio

Con disagio medio

Nausea, alcuni dolori cronici (come mal di denti), ansia.

3 mg per 5 kg.

cbd alto dolore

Con alto disagio

Cancro, epilessia (il CBD è antiemetico e può aiutare a prevenire il vomito e la nausea)

6 mg per 5 kg.

dosaggio cbd

L’olio CBD ha effetti collaterali?

Finché è usato correttamente, l’olio di CBD funziona come un trattamento sicuro e non produce effetti collaterali.

Qui sottolineiamo l’aspetto più importante del trattamento: il dosaggio.

In altre parole, come già detto, è meglio iniziare il trattamento a basse dosi, anche se producono gli effetti desiderati. Poi aumentare la dose gradualmente fino a quando il corpo si abitua. Se si fa il contrario, è possibile che si manifestino effetti collaterali, che sarebbero collegati all’uso scorretto del prodotto.

Come prendere l’olio di cannabis

Dato che l’olio di CBD è disponibile in varie forme, vale la pena menzionare i criteri minimi da considerare quando si sceglie il modo migliore per prendere l’olio di cannabis.

Va inoltre notato che questi criteri possono essere diversi da una persona all’altra. In definitiva, si consiglia di consultare un medico specializzato in questo tipo di trattamento terapeutico per determinare il metodo di consumo più appropriato.

Vediamo alcuni di questi criteri qui sotto:

come prendere cbd

Condizioni del paziente

Ci sono molti fattori che pesano molto su ogni persona e che possono indurre il medico a scegliere una presentazione piuttosto che un’altra.

Pertanto, se la maggior parte dei vostri disturbi sono legati a problemi della pelle, il modo migliore per prendere l’olio CBD non sarà attraverso la via orale.

Biodisponibilità

Durata terapeutica

A seconda della durata prevista dell’effetto, si sceglie una via di amministrazione invece di un’altra.

Se l’olio CBD viene usato per il trattamento dei dolori reumatici, si raccomanda di solito l’uso di paste o unguenti.

Questo olio può anche essere applicato tutte le volte che è necessario nella zona interessata. Questo prolunga gli effetti di sollievo.

Nelle persone affette da dolore cronico, la maggior parte delle volte vengono combinate diverse vie di somministrazione per ottenere risultati più efficaci e duraturi

olio di cannabis come prendere

Tipo di risposta previsto

Se il paziente prova dolore causato da lesioni neurali o malattie, la via di somministrazione consigliata è quella sublinguale.

È il modo migliore se il paziente richiede un effetto più rapido sul suo corpo, gli oli di fegato CBD hanno una maggiore biodisponibilità.

olio di marijuana per il quale serve

Che uso ha l’olio CBD?

L’olio CBD può essere usato in diversi modi, ma tutti dipendono dalla malattia e dalla prescrizione del medico. Parlando delle sue proprietà, il CBD è usato per curare il dolore cronico, come trattamento per l’insonnia, ed è anche usato come integratore alimentare.

E ‘anche noto per funzionare bene come un trattamento per i disturbi d’ansia, sollievo dallo stress, così come il trattamento degli effetti del disturbo da stress post-traumatico.

Inoltre, l’olio CBD aiuta anche ad alleviare gli effetti collaterali della chemioterapia (a causa del suo effetto antiemetico), così come alcuni disturbi alimentari che sono legati a disturbi digestivi. L’olio di cannabis per i dolori articolari è anche una soluzione efficace per questo tipo di disturbi.

Inoltre, l’olio CBD migliora la qualità del sonno e riduce gli effetti dannosi dello stress. Ancora più importante, fa funzionare meglio il sistema immunitario aumentando le difese contro diversi disturbi.

olio cbd per il quale serve

A cosa serve l’olio CBD?

Sebbene l’origine della cannabis sia antica di milioni di anni, l’olio CBD in quanto tale è noto solo da 80 anni. In realtà, è stato nel 1940 quando gli scienziati dell’Università dell’Illinois negli Stati Uniti hanno scoperto uno dei suoi componenti principali, il CBD.

Non molto tempo dopo è stato possibile estrarre questo componente e da quel momento l’olio CBD è diventato uno dei trattamenti medici terapeutici più utilizzati.

Per cosa viene usato l’olio CBD:

  • Viene usato nel trattamento di malattie come l’epilessia e il cancro.
  • È anche usato per alleviare il dolore e l’infiammazione grazie alle sue proprietà antinfiammatorie.
  • Grazie alle sue proprietà analgesiche, viene utilizzato per sopprimere o alleviare le sensazioni di dolore.
  • Inoltre, le sue proprietà rilassanti aiutano ad alleviare l’ansia, lo stress e a rilassare il sistema nervoso.

Per tutte queste ragioni, l’olio di CBD è usato per rilassare il corpo, alleviare il dolore, e anche in molti casi l’olio di CBD aiuta a perdere peso, allo stesso modo della marijuana.

Attualmente sono in corso ricerche sugli effetti positivi che possono avere su malattie come l’autismo.

Vale la pena ricordare che anni fa, ricerche condotte in Israele con diversi test, hanno portato all’utilizzo di olio CBD per il trattamento di questa malattia. Si è anche concluso che può ritardare l’insorgenza dei suoi sintomi. Tuttavia, non si raccomanda di prescrivere CBD per l’autismo, soprattutto perché non si sa come reagiranno i pazienti.

Inoltre, ogni persona è diversa e nessuno ha lo stesso metabolismo dell’olio CBD in questi casi. In particolare quando si tratta di malattie come l’autismo, che è noto che si verificano in varia misura a seconda del paziente.

Dove si può ottenere l’olio CBD?

È ormai noto che il CBD può essere ottenuto da varie forme di cannabis, tra cui la canapa, meglio conosciuta come cannabis sativa. Si tratta di una variante della cannabis che si caratterizza per il suo basso contenuto di tetraidrocannabinolo (THC). Questa variante è stata creata per scopi medicinali perché inibisce la potenziale esperienza psicoattiva che il THC può produrre.

A questo punto è importante chiarire che l’olio di canapa CBD è disponibile solo nei paesi in cui la marijuana è usata per scopi medici.

Questo perché solo ceppi speciali di cannabis, come la cannabis sativa, possono essere coltivati e curati per estrarre l’olio.

È anche possibile ottenere l’olio CBD da una pianta di cannabis tradizionale. In questo caso, il contenuto di altri cannabinoidi, in particolare del Tetraidrocannabinolo, è molto più elevato.

A causa del modo in cui viene estratto, molti considerano che questo olio tende ad essere più puro e naturale, poiché è ottenuto direttamente da un ceppo della pianta. Inoltre, può fornire effetti terapeutici molto più efficaci grazie alle proprietà del THC).

Ma anche se questi argomenti sono accettabili, la realtà è che la decisione su quale sia l’impianto migliore da consumare dipenderà sia dalla malattia che dal trattamento da prescrivere.

Generalmente, quando è necessario combinare un trattamento terapeutico per il dolore, con effetti antinfiammatori, o anche quando si tratta di dolore neuropatico, una combinazione di THC con CBD, in concentrazioni di massimo 0,2%, è l’opzione più raccomandabile. Per questo motivo viene utilizzata la pianta di cannabis.

 

Se cercate sollievo dal disagio della chemioterapia, l’olio CBD della cannabis sativa è il più adatto.

Nonostante tutto ciò, le persone che non hanno mai sentito parlare dell’olio di CBD potrebbero chiedersi:a cosa serve l’olio di CBD? Prima di rispondere a questa domanda, è importante sapere da dove viene l’olio di CBD.

Da dove viene l’olio CBD?

Indipendentemente dal tipo di medicina, è sempre molto importante sapere a cosa serve e anche da dove proviene.

A questo proposito, è noto da migliaia di anni che la cannabis è una delle piante che ha portato più benefici all’uomo.

La cannabis ha avuto origine in Asia, in particolare in Afghanistan, intorno all’Himalaya. A causa di questa origine, la cannabis è considerata una delle piante più adatte a tutti i tipi di condizioni climatiche. Dai climi caldi e umidi, a quelli secchi e freddi. Anche se questa pianta è coltivata quasi ovunque nel mondo, ci sono due regioni in cui non può crescere:

  • Antartide
  • Il deserto

Questo è comprensibile perché nel deserto, le alte temperature e la scarsa quantità di acqua, rendono impossibile la crescita della cannabis. In Antartide non è possibile coltivare questa pianta anche a causa delle basse temperature che raggiungono il punto di congelamento.

Ovviamente ci riferiamo a una coltura all’aperto, dove le condizioni climatiche hanno un effetto diretto. Pertanto, la cannabis può essere coltivata all’interno, a patto che vengano fornite le giuste condizioni per la sua coltivazione.

Presentazioni di olio CBD

Anche se la presentazione originale è l’olio, la realtà è che ci sono diverse presentazioni che possono offrire più o meno benefici a seconda dei casi.

Cioè, l’olio CBD è attualmente disponibile in liquido, panna, capsule, pasta, liquidi vaporizzanti, così come unguenti e spray.

Inoltre, in ognuna di queste presentazioni, la velocità con cui si sperimentano gli effetti e il livello di controllo varia, in relazione alla dose di CBD per il paziente.

Sulla base di questo, il modo principale in cui molti utenti tendono a consumare l’olio di CBD è per via sublinguale, ma ci sono anche altri modi, come ad esempio:

Tamponando

Questo è un metodo di spruzzatura che richiede di riscaldare l’olio fino al punto in cui si producono i vapori. È anche uno dei modi preferiti per utilizzare l’olio CBD.

Nonostante ciò, questo metodo non è il più raccomandato, soprattutto se si prova la cannabis medica per la prima volta.

Anche se i suoi effetti sono rapidi, questo lo rende un’opzione pericolosa, soprattutto perché l’obiettivo iniziale è quello di sperimentare fino a quando non si trova la giusta dose.

Vaporizzare

È anche uno dei metodi preferiti per il consumo di olio CBD. Conosciuto come “vapeo”, la vaporizzazione consiste nell’utilizzo di sigarette elettroniche con oli CBD.

Non è necessario utilizzare tabacco, né altre fonti di combustione per riscaldare l’olio fino alla produzione di vapore.

È anche considerata una via di consumo discreta e sicura, soprattutto perché vengono utilizzate basse dosi. Inoltre, il paziente può andare provando gli effetti come sono vissuti.

Commestibile

Un modo sicuro e conveniente per utilizzare l’olio CBD è quello di aggiungerlo alle bevande e agli alimenti. Può essere aggiunto come ingrediente nella preparazione dei cibi, o come gocce nel cibo prima del consumo.

È anche considerato un buon modo per utilizzare l’olio CBD come trattamento terapeutico per il dolore, sostituendo gradualmente l’uso di antidolorifici.

Unguenti

Gli unguenti all’olio di CBD sono raccomandati per trattare il dolore da lesioni o malattie legate a problemi della pelle.

Oltre ad avere proprietà analgesiche, gli unguenti hanno anche proprietà antisettiche.

Pertanto, sono un’ottima alternativa per il trattamento delle irritazioni e di altre malattie della pelle che spesso sono resistenti agli antibiotici.

Si usa soprattutto l’olio di CBD estratto dalla pianta di cannabis, combinato con il THC.

Ma anche se il CBD può essere utilizzato per una vasta gamma di disturbi e condizioni, è essenziale sapere per quale scopo deve essere utilizzato. Questo perché alcuni dei loro prodotti hanno il potenziale di causare effetti collaterali come nausea, vertigini, irritazione, tra gli altri.

Se vi trovate in questa situazione, vi consigliamo di scoprire quali sono gli olii portanti. Il motivo è che alcuni oli CBD possono essere altamente concentrati e troppo forti per essere consumati. È quindi importante sapere cosa sono gli olii portanti e per cosa vengono utilizzati.

In ogni caso, non si tratta di effetti collaterali gravi, o che possono causare qualche tipo di conflitto nel nostro corpo, anche se possono essere scomodi.

Ma alla fine è essenziale sapere tutto sugli usi dell’olio CBD e determinare la dose esatta e appropriata per il consumo.

isolato cbd

Dovrei scegliere oli CBD isolati o uno estratto dalle piante?

Attualmente, la sintesi di CBD olio isolato da altri cannabinoidi vegetali è già in corso di esecuzione. Questo olio è diventato persino un prodotto farmaceutico più ampiamente accettato della cannabis stessa.

Per questo motivo molti si chiedono se sia meglio utilizzare oli CBD isolati che vengono estratti nella loro forma pura, senza incorporare gli altri cannabinoidi nella pianta. Nel caso dei terpenoidi, in combinazione con CBN, THC e CBD, essi forniscono un trattamento terapeutico più efficace.

Di conseguenza, l’uso di olio CBD isolato non offre i migliori risultati terapeutici per il paziente, così come l’olio estratto direttamente dalla cannabis. Questo perché ci sono concentrazioni molto più basse di altri componenti attivi di quell’impianto.

Nei paesi in cui il trattamento terapeutico con la cannabis è legale, vengono coltivati ceppi speciali chiamati sativa. Questi ceppi hanno un contenuto di CBD superiore al THC. Questo permette di offrire la giusta combinazione per trattare il dolore, senza alterare il comportamento o la percezione.

È anche vero che l’uso di olii di cannabis sativa CBD è un’opzione più conveniente nei paesi in cui il trattamento medico con la cannabis è illegale. In questo senso, l’uso di olio CBD puro non è proibito dalla legge, tuttavia, gli oli che combinano il THC e altri componenti della cannabis lo sono.

In breve, la scelta del tipo di olio CBD dipenderà dal trattamento terapeutico e dalle leggi in vigore in ogni paese.

In ogni caso, uno specialista medico può fornire consigli sul miglior olio di CBD.

dosaggi di olio di canapa

Capire come funziona il CBD

 

Salute e benessere

come prendere l'olio cbd

Per finire la guida su come prendere l'olio CBD

Come indicato all’inizio, l’uso dell’olio CBD è diventato popolare in quasi tutte le parti del mondo. Questo perché è un olio terapeutico che dà sollievo dal dolore, dall’infiammazione, dai sintomi cronici e da molti altri disturbi. Infatti, l’olio di CBD può essere usato per trattare l’insonnia e i problemi digestivi.

Tuttavia, l’uso di questo olio dovrebbe essere graduale e basato su un trattamento supervisionato da uno specialista. Questo è l’unico modo per scoprire la via di somministrazione e la dose più appropriata.

Non si consiglia di consumare questo prodotto senza aver prima consultato un medico specialista. Ecco perché abbiamo creato questa guida, per darvi le informazioni più accurate per aiutarvi a capire come funziona l’olio CBD e il modo corretto di prenderlo.

Se avete dubbi su quale sia il miglior olio CBD, o quale sia l’opzione più adatta, potete contattare il nostro servizio clienti, o lasciare un commento.

Se sei già ben informato, dai un ‘occhiata al nostro negozio online dove troverai i migliori oli di cannabis sicuri e di altissima qualità.

In breve, ti consigliamo di:

quanto costa un mg

Acquista in un negozio di fiducia

posologia significato

Vedi opinioni e testimonianze

charlotte olio dosaggio

Esaminare la descrizione del prodotto

dosaggio significato

Assicuratevi di indagare su tutto ciò che riguarda il processo di produzione dell’olio

igea cbd

Tenere conto della qualità dell’etichettatura, dell’imballaggio, dei costi di spedizione, ecc.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

Arrancamos con el Black Friday
Hasta un 50%DE DESCUENTO

Arrancamos con el Black Friday

Hasta un 50%DE DESCUENTO

Arrancamos con el Black Friday con hasta un 50% de descuento en algunos productos. Si quieres que te avisemos de las siguientes promociones, ¡suscríbete!

¡Te ha suscrito correctamente! Utiliza tu código HIGEA10 para recibir el descuento

0
Tu compra
Abrir chat