Cosa sono i flavoni?

Come i flavanoli, anche i flavoni fanno parte di un importante sottogruppo di flavonoidi. I flavoni, come sono spesso chiamati, giocano un ruolo di primo piano in questo sottogruppo di flavonoidi.

Ma per capire meglio cosa sono i flavoni, è prima essenziale sapere cosa rende i flavonoidi così speciali. Dopo tutto, sono una parte essenziale delle sostanze fitochimiche contenute nella canapa.

Qual è il ruolo dei flavonoidi?

Ogni volta che andiamo a fare la spesa, la prima cosa che cattura la nostra attenzione è la corsia della frutta e della verdura. Questo è in gran parte dovuto al fatto che c’è una grande varietà di colori che vanno dalle sfumature rossastre ai colori viola. Non molti sanno che la colorazione di tutta questa frutta e verdura è dovuta a un tipo specifico di composto: i flavonoidi.

Come detto all’inizio, i flavonoidi sono fitonutrienti microscopici che si trovano nella buccia e nello strato esterno di frutta, verdura e piante. La cosa interessante è che ogni colore rappresenta un flavonoide diverso. Aiutano anche ad attirare gli impollinatori, filtrano la luce ultravioletta e proteggono anche dalle malattie.

La buona notizia è che tutto sembra indicare che le qualità protettive dei flavonoidi potrebbero essere trasferite anche all’uomo. Cioè, gli scienziati hanno scoperto che quando incorporiamo alimenti contenenti flavonoidi nella nostra dieta, questi composti ci forniscono antiossidanti.

Va detto, tuttavia, che ci sono più di 6.000 flavonoidi, compresi i flavoni. A causa di questo è impossibile dire con certezza come tutti i flavonoidi interagiscono nel nostro corpo, né quale scopo servono.

Nonostante questo e a causa del ruolo che i flavonoidi potrebbero svolgere nel promuovere il benessere generale, per non parlare della loro mancanza di tossicità, non c’è davvero nulla da perdere e molto da guadagnare scegliendo di incorporarli nella vostra dieta.

flavones

Cosa sono i flavoni?

Ora che sappiamo un po’ di più sui flavonoidi, è il momento di parlare dei flavoni. È importante notare che un flavone è centrale nel sottogruppo dei flavonoidi.

La principale differenza tra i flavoni e gli altri sottogruppi di flavonoidi ha a che fare con la loro struttura molecolare. E non solo, questo tipo di flavonoidi sono molto abbondanti nelle piante con fiori bianchi o crema. Giocano anche un ruolo come pesticidi naturali, mentre aiutano a regolare i batteri e i funghi nelle radici delle piante.

Naturalmente, ci sono molte fonti di alimenti contenenti flavoni che forniscono diversi benefici per la salute.

In quali piante si trovano i flavoni?

In primo luogo vale la pena ricordare che i flavoni sono classificati come incolori. Tuttavia, hanno la capacità di influenzare il pigmento delle piante, insieme ad altri composti chimici.

Inoltre, e anche se ci sono diversi tipi di flavoni, i più comuni sono:

  • O-glicosidi di apigenina. Si possono trovare in piante ed erbe come i fiori di camomilla, le foglie di prezzemolo, la cicoria e la menta.
  • C-glicosidi di apigenina. In questo caso sono presenti nel tè rooibos, nel succo di mandarino, nel succo di bergamotto, nei chicchi di grano e nei ceci.
  • Luteolina. Questi flavoni si trovano in biancospino, linfa, semi di fieno greco, kiwi e sedano cinese.
ricerca sui flavoni

Cosa dice la ricerca sui flavoni?

La ricerca sui flavoni è progredita così tanto che è stato possibile isolare diversi flavoni. Nonostante questo, l’influenza dei flavoni sul nostro organismo è ancora sconosciuta. La biodisponibilità, il metabolismo e l’assorbimento dei flavoni sono attualmente in fase di analisi.

I primi risultati indicano che i flavoni hanno un effetto diretto sullo stress ossidativo. Gli studi hanno anche scoperto che influenzano il rischio cardiovascolare e la segnalazione pro-infiammatoria.

Risultati positivi sono stati ottenuti in uno studio clinico randomizzato con flavonoidi micronizzati. Il test consisteva in cinquanta pazienti trattati con flavonoidi per determinare l ‘effetto di questi composti sul sanguinamento delle emorroidi interne.

La ricerca ha concluso che i pazienti che hanno ricevuto flavonoidi hanno sperimentato una rapida cessazione del sanguinamento. Avevano anche un minor rischio di ricaduta. Un altro studio del 1999 ha mostrato che il prezzemolo sembra influenzare, in parte, gli enzimi e i biomarcatori del danno ossidativo.

In questo studio, il prezzemolo, che è noto per essere una ricca fonte di apigenina, è stato utilizzato per analizzare l ‘effetto di questo flavone sullo stress ossidativo. Inoltre, in uno studio in vitro sulla segnalazione proinfiammatoria e l’impatto dei flavoni, si è concluso che questi composti hanno la capacità di inibire l’espressione genica infiammatoria.

È stato dimostrato che sia la luteolina che l’apigenina erano in grado di bloccare le vie di attività, dimostrando così la diversità funzionale, anche se sono necessarie ulteriori ricerche.

flavones

Devo consumare flavoni?

I flavonoidi sono molto abbondanti in diversi tipi di alimenti e tè. Molti scienziati ritengono che gli effetti di questi antiossidanti sul corpo siano numerosi. Tuttavia, la ricerca sui tipi specifici di flavonoidi, compresi i flavoni, è relativamente nuova.

Infatti, molti di questi studi sono stati dichiarati inconcludenti, anche se altri sembrano avere indicazioni promettenti che i flavoni possono offrire benefici positivi per la salute.

 

benefici del flavone

Benefici dei flavoni

In generale bisogna dire che gli antiossidanti possono aiutarci a sbarazzarci dei radicali liberi, che sono spesso legati al cancro. Inoltre, i flavoni avrebbero la capacità di prevenire alti livelli di estrogeni. I flavoni possono ottenere questo effetto perché possono rallentare la produzione di aromatasi.

L’aromatasi è un enzima chiave nella biosintesi degli estrogeni. Per questo motivo, molti ricercatori sono convinti che i flavoni possano diminuire il rischio non solo di cancro al seno, ma anche di cancro alla prostata.

Inoltre, non dobbiamo dimenticare che alti livelli di estrogeni possono portare ad un aumento di peso. Anche incorporarlo nella dieta potrebbe avere un effetto positivo sulla riduzione dell’indice di massa corporea.

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

Suscríbete y recibe un
10%DE DESCUENTO

Suscríbete y recibe un

10%DE DESCUENTO

Sólo por suscribirte a la lista de correo, recibirás inmediatamente un código descuento de un 10% para tu próxima compra

¡Te ha suscrito correctamente! Utiliza tu código HIGEA10 para recibir el descuento

0
Tu compra
Abrir chat
Preguntas a Higea CBD
Haciendo clic en aceptar. Acepta que Higea CBD tenga el contacto con usted.