Allergia al CBD

È possibile avere?

da | 1 Lug, 2022 | Dati

Anche se abbiamo parlato più volte dei benefici del CBD per la salute, è importante notare che esiste la possibilità di sviluppare una reazione allergica al cannabidiolo. L’ allergia al CBD è possibile, per questo si consiglia di imparare a identificarne i sintomi.

È possibile avere un’allergia al CBD?

Con l’aumento della popolarità degli oli e dei prodotti a base di CBD sono aumentati i casi di persone che hanno sperimentato effetti collaterali negativi del CBD. Alcuni di questi sintomi sono considerati sensibilità al CBD, mentre altri sono reazioni allergiche al CBD.

Tuttavia, è importante capire che qualsiasi prodotto che l’organismo percepisce come allergenico può provocare una reazione allergica. Alimenti, farmaci, punture di insetti, pollini e forfora di animali domestici sono le allergie più comuni.

Il CBD contiene elementi come il polline e l’istamina. Entrambi possono scatenare reazioni allergiche perché sono derivati dalla pianta di cannabis, nota come canapa.

Le persone possono sviluppare allergie al CBD e allergie al THC, anche se sono molto rare. È interessante notare che, grazie alle sue proprietà antistaminiche e antiallergiche, il CBD può essere utilizzato come trattamento per le allergie.

Una reazione allergica al CBD può causare qualsiasi cosa, dal prurito al naso alle difficoltà respiratorie. Si raccomanda di interrompere l’uso del CBD al primo segnale di effetti negativi.

È inoltre essenziale comprendere le differenze tra i due sintomi per distinguere tra gli effetti negativi del CBD e l’allergia al cannabidiolo.

allergia al cbd

Come si fa a sapere se si è allergici al CBD?

È chiaro che l’uso della canapa non è per tutti. Si consiglia di evitare la canapa se si assumono determinati farmaci, se si è affetti da patologie, se si è allergici alla canapa o se si soffre di una di queste condizioni. Prima di consumare la canapa, se avete dei dubbi, consultate il vostro medico di fiducia.

Questi sono alcuni indicatori di una possibile allergia al CBD:

  • Ci si rende conto che la canapa interagisce con altri farmaci.
  • Quando si utilizzano prodotti a base di CBD per periodi più lunghi, i sintomi dell’allergia peggiorano notevolmente.
  • Si possono anche avvertire stanchezza, nausea e persino diarrea.

Inoltre, se si soffre di malattie cardiache o polmonari, il consumo di canapa può peggiorare i sintomi. Pertanto, in caso di condizioni mediche irregolari, si consiglia di parlarne con il proprio medico.

Potrebbe essere sufficiente modificare il dosaggio di CBD.

Quali sono gli effetti collaterali della CBD?

L’allergia all’hashish, così come i sintomi dell’allergia al THC, sono spesso il risultato degli effetti collaterali del CBD. L’uso dell’olio di CBD può provocare alcuni effetti negativi in alcune persone.

Pur non essendo considerati reazioni allergiche al CBD, questi effetti negativi potrebbero essere dovuti all’uso di una quantità eccessiva di CBD in una sola volta. È anche possibile che abbiate sviluppato una sensibilità al cannabidiolo.

L’uso frequente di oli di CBD ha i seguenti effetti negativi:

  • Sonnolenza
  • Bassa pressione sanguigna
  • Stordimento
  • Bocca secca
  • Aumento dei tremori nelle persone con malattia di Parkinson.
cbd allergico

Cosa succede se si è allergici al CBD?

Una persona con un’allergia al CBD può avere sintomi dopo aver respirato, toccato, fumato o ingerito qualsiasi prodotto contenente CBD. Tuttavia, cosa succede realmente al corpo quando si è allergici al CBD.

Va notato che il sistema immunitario reagisce in modo eccessivo a una sostanza chimica che l’organismo percepisce come una minaccia. Quando ciò accade, si verifica una reazione allergica.

Il nostro sistema immunitario produce anticorpi chiamati immunoglobuline E per difendere l’organismo. Tutti questi sintomi producono una reazione allergica. La gravità di queste reazioni varia a seconda del sistema immunitario dell’individuo e della quantità di immunoglobuline E rilasciate dall’organismo.

Tuttavia, dobbiamo essere consapevoli che una reazione a un allergene non sempre causa una reazione allergica e che le allergie possono evolvere nel tempo.

diagnosi di allergia al cbd

Diagnosi di allergia al CBD

Un medico specialista può identificare le allergie al CBD attraverso un test cutaneo o un esame del sangue. I risultati di un test cutaneo sono facili e veloci, ma non così accurati come un esame del sangue.

Il test cutaneo consiste nell’iniettare nella pelle un allergene diluito, in questo caso il CBD. Il medico stabilirà che si è allergici al CBD se, dopo 15 minuti, l’area in cui è stato applicato l’allergene appare gonfia, rossa o pruriginosa.

Nel caso dell’esame del sangue, si preleva un campione di sangue durante il test per verificare la presenza degli anticorpi della CBD. È molto probabile che si sia allergici al CBD se il test mostra una quantità di anticorpi superiore al previsto.

È necessario interrompere l’uso del CBD se si verifica uno di questi effetti avversi o reazioni allergiche. È inoltre essenziale rivolgersi a un medico se i sintomi peggiorano.

In ogni caso, i test allergici al CBD sono una possibilità per chi è preoccupato. Potreste essere in grado di decidere se il CBD fa al caso vostro, una volta conosciuta la differenza tra effetti collaterali e sintomi allergici.

cbd sistema immunitario

Conclusione

Quando il nostro sistema immunitario diventa iperattivo, tratta tutti i composti potenzialmente neutri come una minaccia per l’organismo. Le allergie sono il risultato.

I sintomi comuni delle allergie sono occhi stanchi, prurito, eruzioni cutanee, naso che cola e starnuti. Come già detto, le persone possono sviluppare un’allergia ai pollini o a determinati alimenti.

E poiché il CBD è un prodotto di origine vegetale, è logico che possa causare alcune reazioni allergiche. Tuttavia, come per gli effetti collaterali, è molto raro che il CBD provochi un’allergia.

In ogni caso, si consiglia di consultare un medico prima di utilizzare questo cannabidiolo. Nel peggiore dei casi, potrebbe essere sufficiente modificare il dosaggio utilizzato, fino a trovare quello più adatto alle proprie esigenze e che non provochi allergie.

Articoli correlati

Overdose di CBD

Se siete consumatori abituali di cannabidiolo, vi sarete chiesti se è possibile un’overdose di CBD, ve lo spieghiamo qui!

leggi tutto

Etanolo da canapa

L’etanolo da canapa si è posizionato come carburante del futuro con grandi benefici per la popolazione – Entrate ora!

leggi tutto

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

Suscríbete y recibe un
10%DE DESCUENTO

Suscríbete y recibe un

10%DE DESCUENTO

Sólo por suscribirte a la lista de correo, recibirás inmediatamente un código descuento de un 10% para tu próxima compra

¡Te ha suscrito correctamente! Utiliza tu código HIGEA10 para recibir el descuento

0
Tu compra