CBD per l'asma

Il cannabidiolo CBD sta diventando sempre più popolare, quindi non sorprende che alcuni malati di asma lo stiano usando come alternativa ai trattamenti tradizionali. Tuttavia, molte persone sono ancora diffidenti sull’uso del CBD per l’asma, specialmente quando si tratta del metodo di somministrazione corretto.

Il cannabidiolo, o CBD, è uno dei due principali cannabinoidi contenuti nelle piante di cannabis. Il CBD può essere prodotto sia dalla canapa che dalla marijuana. Tuttavia, a causa dello status legale della canapa, la maggior parte degli oli di CBD sul mercato sono ottenuti dalla canapa.

L’enorme adattabilità del CBD e l’eccellente profilo di sicurezza sono il “perché” della sua popolarità. Inoltre, il CBD, a differenza del THC, non ti fa sballare. Tuttavia, è possibile usare l’olio di CBD per trattare l’asma e i suoi sintomi?

Cos’è l’asma?

L’asma è una comune condizione respiratoria cronica che inizia con l’infiammazione e il gonfiore nelle vie aeree dei polmoni. Quando queste vie aeree si restringono, si intasano di muco, rendendo difficile respirare normalmente. L’asma può essere classificata in numerose categorie.

Una persona con asma allergica, per esempio, ha un sistema immunitario iperattivo che causa problemi di respirazione quando l’allergene è presente. Gli acari della polvere, la muffa, il freddo, lo sporco pieno di germi, il polline e la forfora degli animali domestici sono tutti allergeni comuni che causano l’asma.

Quali sono i sintomi comuni dell’asma?

I sintomi dell’asma possono essere diversi da un individuo all’altro. Possono anche apparire in momenti diversi, come quando fuori fa freddo, quando si fa esercizio fisico o quando si è esposti agli allergeni.

Non tutti hanno l’asma grave; infatti, molte persone hanno una forma lieve della malattia. Altri, invece, possono avere problemi più gravi, come attacchi d’asma pericolosi per la vita.

Questi sono i sintomi più comuni dell’asma:

Un attacco d’asma è caratterizzato da un rapido peggioramento dei sintomi. Sono comunemente conosciuti come flare-up dell’asma e rappresentano circa 2 milioni di visite al pronto soccorso ogni anno. Rappresentano anche una grave influenza sulla qualità della vita di una persona.

Anche un episodio d’asma può essere fatale se un medico non lo tratta correttamente e rapidamente. Diamo un’occhiata a come il CBD e l’asma sono collegati.

cbd per l'asma

Il CBD può essere usato per l'asma?

Come menzionato sopra, alcune persone trovano molto difficile controllare i sintomi dell’asma. Il trattamento richiede un approccio multiforme alla salute dei polmoni. Anche se alcuni trattamenti su prescrizione possono aiutare ad alleviare i sintomi e prevenire le crisi d’asma, molti di questi farmaci hanno effetti collaterali significativi.

Se presi regolarmente, gli inalatori preventivi possono causare mal di gola, voce acida e infezioni fungine orali. Altri farmaci, come i modificatori di leucotriene come lo zileuton, sono stati collegati a un aumento del rischio di depressione, allucinazioni e pensieri suicidi.

Un corpo crescente di ricerche sostiene l’utilità del CBD per l’asma e altri disturbi respiratori. Il CBD sembra alleviare i sintomi dell’asma e ridurre la frequenza e la gravità delle crisi in studi preclinici.

Benefici del CBD per l’asma

Anche se il CBD non è una soluzione definitiva per l’asma, può aiutare a controllare efficacemente i sintomi dell’asma. La scienza dietro questi effetti è semplice, ma richiede qualche spiegazione. Diamo un’occhiata ad alcuni dei più notevoli benefici del CBD per l’asma.

olio di cbd asma

Infiammazione

Le crisi d’asma sono causate da un’infiammazione dei polmoni. Il sistema immunitario produce una reazione infiammatoria quando un paziente è esposto a sostanze irritanti come gli allergeni.

Le vie respiratorie infiammate possono indurre spasmi muscolari e un’eccessiva produzione di muco nei polmoni. Di conseguenza, le vie respiratorie si bloccano, rendendo difficile l’inspirazione e l’espirazione. È qui che il CBD può aiutare.

L’interazione del CBD con i recettori cannabinoidi CB2 nel sistema endocannabinoide può causare sorprendenti benefici antinfiammatori. L’attivazione di questo recettore aiuta a ridurre le cellule pro-infiammatorie come le fibre C nel corpo.

Si è anche scoperto che in pazienti con asma indotta da allergie, il CBD può aiutare a ridurre le reazioni infiammatorie e accelerare il recupero della funzione polmonare.

spasmi muscolari asma

Spasmi muscolari

Come risultato della contrazione muscolare nei polmoni, un attacco d’asma crea spasmi che possono colpire i bronchi e i bronchioli, causando mancanza di respiro e affanno.

IlCBD ha effetti antispasmodici, secondo studi recenti. Il CBD può aiutare ad aprire le vie aeree del tratto respiratorio, alleviando i sintomi dell’asma riducendo gli spasmi muscolari. Questa caratteristica è stata sottolineata anche negli studi che indagano il potenziale del CBD come trattamento delle crisi epilettiche.

Anche se sono necessari più studi a lungo termine per confermare i benefici preclinicamente provati del CBD per l’asma, la sostanza ha potenziali benefici per i pazienti che soffrono di spasmi muscolari. C’è la possibilità che il CBD possa aiutare chi soffre d’asma a respirare meglio rilassando i muscoli dei polmoni.

cbd asma

Ansia

Abbiamo accennato prima nel testo che i farmaci tradizionali per l’asma possono causare ansia. L’ansia cronica può avere un’influenza significativa sulla vita quotidiana di una persona ed è collegata a una varietà di malattie mentali, tra cui depressione, disturbo di panico, fobie, disturbo bipolare e altro ancora.

La buona notizia è che il CBD ha dimostrato in molteplici studi di avere elevate qualità ansiolitiche, quindi c’è la possibilità che tu possa beneficiare dell’uso dell’olio di CBD insieme ai tuoi farmaci prescritti per prevenire l’ansia.

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

0
Tu compra
Abrir chat