CBD per l'osteoporosi

Secondo recenti ricerche, è possibile usare il CBD per l’osteoporosi con risultati positivi. Questa relazione CBD-osteoporosi è stata oggetto di diversi studi, compreso uno che esamina gli effetti del cannabidiolo CBD sulle fratture.

Mentre sono chiaramente necessarie ulteriori ricerche, la possibilità che questo cannabidiolo possa essere usato per aiutare i trattamenti dell’osteoporosi è promettente.

Cos’è l’osteoporosi?

L’osteoporosi è un disturbo caratterizzato da perdita di densità ossea, ossa fragili e deboli. Le fratture ossee sono più comuni nelle persone con osteoporosi. Infatti, una frattura è il primo sintomo dell’osteoporosi in molti adulti.

Per dare un’idea della sua grandezza, solo negli Stati Uniti, otto milioni di donne e due milioni di uomini soffrono di osteoporosi. Inoltre, si stima che 44 milioni di americani soffrano di osteopenia. L’osteopenia è una bassa densità ossea che mette una persona a rischio di osteoporosi e fratture.

Le ossa indebolite aumentano il rischio di fratture. Nella loro vita, una donna su due e un uomo su quattro avranno una frattura a basso impatto della colonna vertebrale, dell’anca, del bacino o del polso. Tuttavia, molte fratture causate dall’osteoporosi possono essere prevenute se la malattia viene diagnosticata e trattata presto.

Come notato sopra, gli studi mostrano che il CBD può essere usato per l’osteoporosi come trattamento per migliorare le fratture.

osteoporosi

Cosa causa l'osteoporosi?

Per capire la relazione tra CBD e osteoporosi, è importante sapere cosa causa l’osteoporosi. La prima cosa da capire è che le tue ossa si rigenerano costantemente, mentre allo stesso tempo le vecchie ossa si rompono.

Con l’età, l’equilibrio tra la formazione di nuove ossa e la distruzione di quelle vecchie cambia. Il tuo corpo produce nuove ossa più velocemente di quelle vecchie quando sei giovane. Questo significa che la tua massa ossea aumenta.

Quando si raggiungono i 20 anni, l’equilibrio comincia a spostarsi e la maggior parte delle persone raggiunge il picco di massa ossea nei 30 anni. Dopo quell’età, si può iniziare a perdere l’osso a un ritmo più veloce di quello che si rigenera.

La quantità di massa ossea che si sviluppa da bambini influenza il rischio di sviluppare l’osteoporosi. La massa ossea massima è ereditata in una certa misura e varia secondo l’etnia. Più ossa hai “in riserva”, meno probabilità hai di sviluppare l’osteoporosi con l’età.

Quali sono i fattori di rischio?

Alcuni dei fattori di rischio più comuni per l’osteoporosi sono elencati di seguito:

  • Essere una donna.
  • Più di 50 anni di età.
  • Avere una storia familiare di osteoporosi, specialmente se tua madre o tuo padre hanno avuto una frattura dell’anca.
  • Essere di origine bianca o asiatica.
  • Basso peso corporeo.
  • Bassi livelli di estrogeni per le donne; bassi livelli di testosterone per gli uomini.
  • Ipertiroidismo.
  • Uso cronico di steroidi e altri farmaci.

Tuttavia, altri fattori influenzano la probabilità di osteoporosi. In altre parole, se una o più delle seguenti situazioni si applicano, sei a rischio di soffrire di osteoporosi:

  • Hai una corporatura snella.
  • Soffri di menopausa precoce o hai una storia di mestruazioni irregolari.
  • Fai poco esercizio e il tuo apporto di calcio è basso.
  • Non sei rimasta incinta.
  • Se hai la pelle molto chiara, il tuo rischio di osteoporosi è più alto rispetto alle persone con la pelle più scura.
  • Fumare, bere alcolici e prendere farmaci come steroidi o anticonvulsivi.
  • Alcuni farmaci per il diabete aumentano il rischio di fratture.
  • Avere membri della famiglia con osteoporosi.
olio di cbd osteoporosi

Quali sono i sintomi dell’osteoporosi?

Anche se la maggior parte delle persone non si rende conto di avere l’osteoporosi fino a quando non subisce una frattura, ci sono alcune indicazioni e sintomi che si possono notare con il progredire della malattia.

  • Postura china.
  • Dolore alla schiena.
  • Frattura ossea a basso impatto dell’anca, della colonna vertebrale o del polso.
  • Perdita di altezza nel tempo.
osteoporosi cbd

Il CBD può essere usato per l'osteoporosi?

La ricerca sul CBD per l’osteoporosi ha rivelato un aspetto chiave degli osteoclasti, cellule che degradano, riassorbono e rimodellano l’osso. Gli osteoclasti hanno un recettore cellulare che, quando attivato, aumenta la loro attività e accelera il deterioramento dell’osso.

Questo recettore cellulare è noto come recettore GPR55. L’introduzione di farmaci che stimolano questo recettore provoca l’attivazione degli osteoclasti, con conseguente perdita di densità ossea, come dimostrato da test su animali da laboratorio.

Un antagonista, o un farmaco che blocca il recettore GRP55, è pensato per diminuire l’attività degli osteoclasti e quindi aiutare a preservare la densità ossea. In relazione a questo, i ricercatori hanno scoperto che il cannabidiolo CBD inibisce l’attivazione di questo recettore.

Di conseguenza, il CBD riduce efficacemente e sostanzialmente l’attività degli osteoclasti, o cellule che degradano le ossa. Questo è importante perché la densità ossea è una misura dell’equilibrio tra la formazione e la degradazione dell’osso.

Quindi, quando gli osteoclasti (le cellule che distruggono l’osso) sono soppressi, gli osteoblasti possono agire in modo più efficiente, facendo pendere la bilancia a favore di una maggiore densità ossea. Almeno negli animali da esperimento, questo è stato stabilito.

cbd osteoporosi

Il CBD può aiutare a guarire le fratture

Inoltre, altre ricerche hanno anche dimostrato che quando gli animali da laboratorio sono esposti al CBD, la riparazione delle ossa dopo una frattura avviene molto più velocemente.

I risultati indicano che l’osteoporosi da CBD accelera la capacità del corpo di riparare e migliorare la forza delle ossa rotte o frantumate. Gli scienziati hanno dato 5 mg di olio di CBD a un topo di laboratorio che soffriva di perdita dell’osso alveolare.

I test hanno rivelato una diminuzione della perdita di osso alveolare nel ratto alla fine del periodo di prova di 30 giorni. Inoltre, i medici hanno convalidato la diminuzione della migrazione dei neutrofili nei tessuti gengivali, che è una parola medica per la zona gengivale del corpo.

È quindi stabilito che il CBD per l’osteoporosi può rafforzare l’integrità strutturale delle ossa più deboli e promuovere una vita attiva e sana come trattamento naturale.

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

Suscríbete y recibe un
10%DE DESCUENTO

Suscríbete y recibe un

10%DE DESCUENTO

Sólo por suscribirte a la lista de correo, recibirás inmediatamente un código descuento de un 10% para tu próxima compra

¡Te ha suscrito correctamente! Utiliza tu código HIGEA10 para recibir el descuento

0
Tu compra