Olio di CBD per il dolore neuropatico

L’uso dell’olio di CBD per il dolore neuropatico è qualcosa che è aumentato negli ultimi anni. Anche se il CBD non fa parte dei farmaci per il dolore neuropatico, sempre più persone lo usano per il sollievo che dà.

In seguito vedremo in cosa consiste la neuropatia e l’impatto che ha sulla qualità della vita. Vedremo anche come il dolore neuropatico viene solitamente trattato. Daremo anche uno sguardo a come funziona l’olio di CBD, e affronteremo i benefici dell’uso del cannabidiolo per alleviare il dolore neuropatico periferico.

Cos’è la neuropatia periferica?

La neuropatia periferica è una condizione neurologica caratterizzata da danni ai nervi del sistema nervoso periferico. Questa è la rete che collega il cervello e il midollo spinale al resto del corpo.

Per quanto riguarda le cause, ci sono in realtà una varietà di ragioni per questo tipo di neuropatia. Questi includono i seguenti:

  • Un incidente automobilistico, per esempio, può provocare lesioni fisiche o traumi.
  • Il diabete è anche una causa di neuropatia periferica.
  • Alcuni farmaci per la chemioterapia e il cancro.
  • Sangue e problemi vascolari.
  • Infezioni e disturbi autoimmuni.
  • Squilibri ormonali e nutrizionali
  • Disturbi ai reni e al fegato.
cbd dolore neuropatico

Come influisce la neuropatia periferica sulla qualità della vita?

Tutte queste condizioni possono essere aggravate da sole, ma quando la neuropatia periferica si aggiunge al mix, può avere un impatto significativo sulla qualità della vita. Infatti, quando la neuropatia danneggia i nervi motori, la qualità della vita è compromessa e alcuni pazienti soffrono di affaticamento muscolare, spasmi incontrollabili e crampi dolorosi.

I danni ai nervi sensoriali nel sistema nervoso periferico, d’altra parte, possono innescare sintomi che cambiano la vita, tra cui la perdita del senso del tatto (che può influenzare l’equilibrio), l’aumento della sensazione di dolore a stimoli che di solito non causano dolore, così come i problemi di far fronte al dolore, che complica ulteriormente la gestione del dolore.

Infine, quando i nervi autonomi sono indeboliti, possono verificarsi sintomi come sudorazione eccessiva, pressione alta e disturbi gastrointestinali. La domanda sorge spontanea: qual è il modo migliore per trattare questi diversi sintomi neuropatici?

Opzioni di trattamento per la neuropatia periferica

Il primo passo nel trattamento della neuropatia periferica è riconoscere e trattare la causa sottostante. Questo fornirà un sollievo immediato da alcuni dei sintomi più angoscianti della neuropatia. Altre opzioni includono ausili meccanici come ortesi per mani e piedi, farmaci, stimolazione elettrica transcutanea dei nervi e, in certi casi, probabilmente la chirurgia.

Tuttavia, molte persone con neuropatia preferiscono usare medicine complementari e alternative. L’agopuntura, il massaggio, la terapia cognitivo-comportamentale e i farmaci a base di erbe sono esempi di questo tipo di medicina alternativa.

L’olio di CBD rientra in questa categoria di trattamenti alternativi per la neuropatia periferica. Vediamo perché il CBD è diventato un’alternativa per trattare il dolore neuropatico.

cbd neuropatia

Perché molte persone usano l’olio di CBD per il dolore neuropatico?

I farmaci a base di CBD hanno dimostrato negli studi di aiutare ad alleviare il dolore. Infatti, secondo uno studio del 2018 pubblicato sulla rivista Cannabis and Cannabinoid Research, il dolore, l’ansia e la depressione sono state le tre principali condizioni mediche che hanno portato le persone a usare il CBD.

Quella ricerca ha anche scoperto che il 36% degli intervistati ha detto che questo estratto vegetale di canapa ha funzionato molto bene da solo per alleviare i loro problemi medici, mentre solo il 4,3% ha detto di no.

Molte ricerche hanno anche indicato i cannabinoidi come fonte di benefici esplicitamente per il dolore difficile da trattare, secondo questo rapporto del 2008. Per esempio, i ricercatori menzionano come nel 2005 il Canada ha approvato il Sativex, uno spray nasale derivato dalla cannabis, per trattare il dolore neuropatico centrale nelle persone con sclerosi multipla.

Nel 2006, è stata fatta una richiesta alla U.S. Food and Drug Administration per condurre una ricerca sul Sativex per saperne di più sui suoi effetti sul dolore da cancro.

Gli analgesici cannabinoidi sono stati generalmente ben tollerati negli studi clinici con profili di effetti avversi appropriati, aggiungono i ricercatori. In altre parole, l’uso del CBD ha pochissimi effetti collaterali negativi. Bocca secca, vertigini, nausea e stanchezza sono tra gli effetti collaterali più comuni, anche se generalmente non sono abbastanza gravi da indurre gli utenti a smettere di usare il CBD.

cbd dolori neuropatici periferici

Benefici dell'olio di CBD per i dolori neuropatici periferici

Uno dei vantaggi più importanti dell’uso del farmaco CBD per trattare il dolore neuropatico diabetico è che elimina la necessità di farmaci antidolorifici. Questo è particolarmente significativo dato che i Centers for Disease Control and Prevention stimano che 130 persone muoiono ogni giorno solo negli Stati Uniti a causa di overdose di oppioidi.

Inoltre, dobbiamo tenere a mente che quando si tratta di benessere generale, gli antidolorifici da banco non sono migliori. L’uso cronico di farmaci antinfiammatori non steroidei aumenta effettivamente il rischio di malattia peptica, insufficienza renale acuta, ictus e infarto del miocardio negli adulti più anziani, secondo gli studi pubblicati negli Annals of Long-Term Care.

Questa classe di antidolorifici ha la capacità di aggravare le condizioni croniche e di interferire con i farmaci da prescrizione, come gli anticoagulanti e i corticosteroidi. Al contrario, l’uso di creme per il dolore neuropatico contenenti CBD elimina questi effetti collaterali comuni e potenzialmente rischiosi, rendendolo una valida opzione di trattamento.

olio di cannabis per dolori neuropatici dosaggio

Olio di cannabis per il dosaggio del dolore neuropatico

Molte persone non sanno come alleviare il dolore neuropatico usando il CBD. Come in altri casi, il dosaggio di CBD raccomandato varia da persona a persona. Pertanto, si consiglia di consultare un medico specializzato nella cura del dolore neuropatico.

Idealmente, iniziare con una dose molto bassa e testare gli effetti per il sollievo dei sintomi neuropatici. Cioè, iniziare con una piccola dose e aumentare gradualmente fino a trovare la dose che funziona per voi.

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

Suscríbete y recibe un
10%DE DESCUENTO

Suscríbete y recibe un

10%DE DESCUENTO

Sólo por suscribirte a la lista de correo, recibirás inmediatamente un código descuento de un 10% para tu próxima compra

¡Te ha suscrito correctamente! Utiliza tu código HIGEA10 para recibir el descuento

0
Tu compra
Abrir chat