Il CBD antiemetico può aiutare durante il trattamento del cancro?

Come è stato detto in diverse occasioni, il cannabidiolo CBD offre molti benefici per la salute. A causa di questo, la gente spesso si chiede se il CBD anti-emetico può aiutare durante il trattamento del cancro. Infatti, negli ultimi anni si è parlato molto dei benefici della marijuana durante la chemioterapia.

Non dobbiamo dimenticare che il cannabidiolo CBD è un composto che si trova nella pianta di cannabis, e come tale ha una vasta gamma di applicazioni terapeutiche. L’olio di CBD può essere prodotto combinando il CBD con un olio vettore che lo rende più facile da consumare. Nonostante la necessità di ulteriori ricerche, le prove suggeriscono che l’olio di CBD può essere utile nel trattamento del cancro perché può aiutare a rendere la nausea causata dal trattamento più sopportabile.

Il CBD antiemetico può aiutare nel trattamento del cancro?

Mentre sono necessarie ulteriori ricerche sull’uso della cannabis nel trattamento del cancro, ci sono alcuni risultati promettenti. Per esempio, i cannabinoidi hanno dimostrato di sopprimere la crescita tumorale in varie forme di cancro in provette e modelli animali, secondo una ricerca del 2016.

Inoltre, un rapporto del National Cancer Institute, rivela che il CBD può aiutare a migliorare l’assorbimento, o potenziare alcuni farmaci utilizzati dai medici per trattare il cancro. Un altro studio del 2019 ha scoperto che gli estratti di CBD aiutano a ridurre al minimo la vitalità delle cellule tumorali. Allo stesso tempo, impediscono alle cellule cancerose di moltiplicarsi in molti studi.

E non è tutto, i cannabinoidi come il CBD, possono aiutare a ritardare lo sviluppo del tumore, ridurre l’invasione tumorale e indurre la morte delle cellule tumorali. Questo secondo una ricerca sul cancro al pancreas. Il CBD può anche avere la capacità di fermare la diffusione delle cellule del cancro colorettale, secondo un rapporto del 2014.

Tuttavia, è importante notare che la ricerca è ancora nelle sue prime fasi. Molte delle prove provengono da studi di laboratorio o da test sugli animali. Di conseguenza, sono necessarie più ricerche e studi umani per determinare se le infusioni di marijuana per il cancro sono veramente efficaci.

cbd cancro

L'olio di cannabis per il cancro aiuta con gli effetti collaterali?

La marijuana medica contro il cancro sta cominciando ad essere considerata come un’alternativa per alleviare gli effetti collaterali dei trattamenti contro il cancro. Anche se i trattamenti per questa malattia, come la chemioterapia e la radioterapia, possono avere successo, sono anche noti per avere una varietà di effetti collaterali.

Vediamo di seguito quali sono alcuni effetti collaterali dei trattamenti per il cancro che il CBD potrebbe aiutare.

Nausea

La U.S. Food and Drug Administration ha autorizzato alcuni farmaci contenenti cannabinoidi per minimizzare gli effetti collaterali dei trattamenti contro il cancro. Per esempio, sia il dronabinol che il nabilone sono due farmaci sintetici a base di THC che possono aiutare ad alleviare la nausea.

Il Sativex può anche aiutare ad alleviare la nausea causata dalla chemioterapia. È una droga a base di cannabis che contiene CBD e THC. Tuttavia, è importante notare che il farmaco non è ancora approvato dalla FDA negli Stati Uniti.

Va notato che questi farmaci non sono la stessa cosa dei prodotti a base di olio di CBD che possono essere acquistati al banco. Mentre l’olio di CBD può aiutare con la nausea, è improbabile che sia efficace come i farmaci contenenti cannabinoidi prescritti da un medico.

il cbd aiuta il trattamento del cancro

Dolore

L’olio di cannabis per il cancro può anche aiutare ad alleviare il dolore cronico, migliorare il sonno e ridurre l’infiammazione. Ci sono abbastanza prove per indicare che i cannabinoidi possono sostanzialmente alleviare il dolore cronico.

Unaricerca del 2012 ha scoperto che il CBD può aiutare ad alleviare il dolore e l’infiammazione. Negli esseri umani, il CBD può aiutare con il dolore cronico da neuropatia, che può essere un effetto collaterale della chemioterapia e del cancro.

Prolungare il sonno

Un altro modo in cui la marijuana per il cancro può aiutare con gli effetti collaterali dei trattamenti ha a che fare con il sonno. In altre parole, l’olio di CBD può aiutare a prolungare il sonno. Non solo, può anche aiutare ad alleviare l’ansia e migliorare la qualità del sonno.

Appetito

Uno degli effetti collaterali più comuni del trattamento chemioterapico è la perdita di appetito. Questo perché la chemioterapia provoca la perdita del gusto e provoca anche la secchezza della bocca.

In questo senso, uno degli effetti collaterali del CBD è che le persone che lo usano sperimentano un aumento della fame.

prevenire il cancro cbd

È possibile che l'olio di CBD possa aiutare a prevenire il cancro?

Un rapporto sulle prospettive dei cannabinoidi per il trattamento del cancro ha prodotto risultati contrastanti. Da un lato, CB2, un recettore dei cannabinoidi che si trova sulle cellule del sistema immunitario, compresi i linfociti B, è ben noto ai ricercatori. Questo è importante perché indica un possibile legame tra CBD e immunità.

Tuttavia, sono necessari studi più a lungo termine sull’uomo per valutare se la cannabis cancerogena ha un ruolo nella prevenzione di tale malattia, se lo ha. Inoltre, dovremmo anche considerare che, poiché gli oli di CBD contengono solo circa l’1-5% di CBD, avrebbero in realtà un effetto inferiore rispetto alle dosi più elevate che si trovano nei farmaci da prescrizione.

il cbd aiuta i sintomi del cancro

Conclusione

L’olio di cannabis può aiutare ad alleviare i sintomi del cancro e può anche avere proprietà anticancro. Tuttavia, l’indagine è ancora nelle sue fasi iniziali. Inoltre, come già detto, poiché gli oli di CBD sono fatti diluendo il CBD con un olio vettore, possono avere un effetto terapeutico inferiore rispetto ad altri prodotti a base di CBD, come quelli farmaceutici.

Di conseguenza, prima di usare l’olio di cannabis durante il trattamento del cancro o di qualsiasi altro composto, è sempre consigliabile consultare un medico per assicurarsi che questo cannabidiolo non interagisca con nessun farmaco attuale.

Articoli correlati

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

Suscríbete y recibe un
10%DE DESCUENTO

Suscríbete y recibe un

10%DE DESCUENTO

Sólo por suscribirte a la lista de correo, recibirás inmediatamente un código descuento de un 10% para tu próxima compra

¡Te ha suscrito correctamente! Utiliza tu código HIGEA10 para recibir el descuento

0
Tu compra
Abrir chat