CBD per il Morbo di Parkinson

Scopri come il CBD può aiutare con il morbo di Parkinson

Lo sapevate che l’olio CBD ha grandi benefici per il parkinson? Vuoi saperne di più: Te lo spieghiamo subito.

Il morbo di Parkinson è una malattia degenerativa che colpisce la parte del cervello vicino alla parte che controlla le capacità motorie.

Questo fa sì che i pazienti affetti soffrono di tremori, lentezza o scarso controllo sul movimento degli arti inferiori e superiori, rigidità muscolare, dolori multipli, difficoltà a dormire e perdita di equilibrio come sintomi più frequenti.

Malattia di Parkinson che colpisce gli uomini in proporzione maggiore ha anche un impatto emotivo significativo su coloro che hanno il morbo di Parkinson.

I pazienti sono molto colpiti dal fatto che vedono come gradualmente perdono la qualità della vita e diventano persone dipendenti.

I sintomi di solito cominciano a svilupparsi intorno all’età di sessant’anni. Mentre non esiste una cura per la malattia, secondo le testimonianze dei pazienti di Parkinson, l’olio CBD è stato un alleato per il controllo e il sollievo dei sintomi.

Grazie al CBD, chi soffre di Parkinson può migliorare significativamente la loro qualità di vita senza soffrire degli effetti collaterali spiacevoli che i farmaci comuni producono per trattare i disturbi neurologici.

L’olio di cannabis per il trattamento del morbo di Parkinson è una forma naturale che aiuta i pazienti a mitigare i sintomi e rallentare la loro progressione, permettendo loro di condurre una vita normale e fare affidamento in misura minore su altre persone.

Aceite CBD 5%

29,00

(2 recensioni dei clienti)

21 disponibili

Aceite CBD 10%

54,00

(4 recensioni dei clienti)

37 disponibili

In offerta!

Aceite CBD 20%

115,20 97,00

(4 recensioni dei clienti)

17 disponibili

Aceite CBD 30%

129,95

(2 recensioni dei clienti)

19 disponibili

Cosa causa il morbo di Parkinson

Per quanto riguarda la ricerca e gli studi sono stati conosciuti, quelli con il morbo di Parkinson soffrono di notevole compromissione neuronale. Gran parte di questi neuroni sono responsabili della produzione di dopamina.

Tra i neurotrasmettitori presenti nel cervello umano, dopamina svolge la funzione di scambio di informazioni tra neuroni.

Questo scambio di informazioni ci permette di avere il controllo sui nostri movimenti e sulle nostre emozioni.

Con la perdita di neuroni che producono dopamina, la persona inizia a sperimentare una riduzione della loro mobilità, perdita di equilibrio, perdita di espressioni facciali, tremori negli arti, soprattutto nelle mani e impossibilità di eseguire movimenti rapidi.

Oltre ai sintomi fisici, il paziente del Parkinson sperimenta anche altri sintomi come depressione, insonnia, paura o manifestazioni di demenza per citarne alcuni.

Coloro che hanno provato terapie di olio CBD per il morbo di Parkinson hanno mostrato una diminuzione dei sintomi.

cbd per parkinson

Come funziona il CBD per trattare il morbo di Parkinson

CBD interagisce con i recettori del sistema endocannabinoide in particolare a quello noto come GPR6 che è un recettore accoppiato con proteine; in questo modo stimola la produzione di dopamina.

Di conseguenza, CBD rallenta il processo di progressione del morbo di Parkinson, quindi sintomi meno evidenti e più facile da far fronte.

Negli studi preclinici, è stato trovato che il CBD è un antiossidante molto efficace che ha anche proprietà neuroprotettive.

Questo è di grande valore per le persone con vari disturbi neurologici.

D’altra parte, CBD non solo aiuta a migliorare le capacità motorie, ma aiuta anche a controllare gli stati di depressione e ansia.

Aggiungendo a questo le sue proprietà analgesiche, consumando cannabidiolo per alleviare i sintomi del Parkinson contribuisce al miglioramento completo dei pazienti.

Di conseguenza, molte persone trovano nell’olio CBD un grande alleato per far fronte agli effetti del morbo di Parkinson e di altre malattie neurodegenerative come l’Alzheimer.

A proposito di CBD per le testimonianze di Parkinson e persone

Poiché la coltivazione e il consumo di cannabis è ancora limitato nella maggior parte dei paesi, ci sono poche prove scientifiche a sostegno dell’efficacia dell’uso di CBD per mitigare i sintomi del Parkinson.

Tuttavia, molte persone hanno consumato CBD nel corso degli anni per controllare gli stati di depressione, ansia e insonnia.

Di conseguenza, molti pazienti di Parkinson possono testimoniare i benefici del cannabidiolo per diminuire l’intensità dei sintomi.

Coloro che hanno consumato CBD fin dalle prime fasi della malattia sono stati in grado di beneficiare della sua proprietà neuroprotettiva rallentando gli effetti del Parkinson sulle capacità motorie e cognitive.

olio di cannabis per dosaggi di parkinson

Olio CBD: una speranza per i pazienti di Parkinson

Anche se CBD non cura il morbo di Parkinson, migliora significativamente la qualità della vita di coloro che hanno il morbo di Parkinson.

Il cannabidiolo aiuta ad attenuare i sintomi che influenzano il controllo sugli arti, le capacità motorie e le spiacevoli scosse delle mani.

Permette anche ai pazienti di Parkinson di gestire gli stati emotivi negativi delle malattie neurodegenerative e quelli secondo le loro testimonianze aiutano anche a combattere l’insonnia.

C’è ancora ricerca e ricerca che possono sostenere l’efficacia del CBD per i pazienti di Parkinson, e siamo fiduciosi che grazie alle molteplici testimonianze di coloro che attualmente lo consumano, la comunità medico-scientifica investirà sforzo e risorse per ottenere dati coerenti.

Secondo l’esperienza dei pazienti di Parkinson CBD li ha aiutati a migliorare la loro qualità della vita e di fare meno affidamento sui loro cari.

Ciò si traduce in una migliore autostima, umore e condizione generale della persona.

olio di cannabis parkinson

Olio di cannabis e parkinson

L’olio CBD è un prodotto naturale che non ha l’effetto psicoattivo del THC e, coloro che lo consumano, raramente sperimentano effetti collaterali.

Mantenere uno stato di calma e avere un migliore controllo su se stessi ha aiutato molte persone a far fronte meglio a una malattia difficile come il morbo di Parkinson.

Siamo fiduciosi che gli studi clinici e le prove documentate applicate ai pazienti affetti dal morbo di Parkinson non saranno attesi e presto sarà un’alternativa terapeutica disponibile per più persone in tutto il mondo.

Ci sono molti pazienti che beneficiano del loro consumo; grazie al CBD possono condurre una vita tranquilla e più felice con meno sofferenza. E cosa c’è di meglio: naturalmente e senza subire effetti collaterali.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

I nostri social network

puntohi di higea

Avviso dei consumatori

Questo prodotto non è destinato all'uso o alla vendita a persone di età inferiore ai 18 anni. Questo prodotto deve essere utilizzato solo per uso topico. Non deve essere utilizzato se si è in gravidanza o l'allattamento al seno. Parlare con un medico prima dell'uso se si dispone di una grave condizione medica o se si utilizzano farmaci di prescrizione. Si dovrebbe chiedere il consiglio di un medico prima di utilizzare qualsiasi prodotto di canapa. Queste dichiarazioni non sono state valutate dalla FDA. Questo prodotto non è destinato a diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia. Utilizzando questo sito, l'utente accetta di seguire l'Informativa sulla privacy e tutti i Termini e condizioni stampati su questo sito.

0
Tu compra
Abrir chat