I cannabinoidi vengono assorbiti attraverso la pelle?

I cannabinoidi sono noti per essere elementi cruciali nel sollievo dal dolore e nella guarigione con la cannabis. Tuttavia, ci sono diversi modi per somministrarli nel nostro corpo, compresa la crema di marijuana. Pertanto, molte persone vogliono sapere se i cannabinoidi vengono assorbiti attraverso la pelle e come interagiscono con la pelle.

In questo articolo parleremo di come i cannabinoidi vengono assorbiti dalla pelle. Spieghiamo anche il ruolo dei cannabinoidi nel nostro corpo, così come i potenziali problemi dermatologici che possono sorgere.

Cosa sono i cannabinoidi?

I cannabinoidi sono un tipo di composti chimici derivati dalla canapa e dalla cannabis. Questi composti interagiscono direttamente con gli endocannabinoidi, che a loro volta fanno parte del sistema endocannabinoide (ECS).
recettori dei cannabinoidi
recettori dei cannabinoidi, che a loro volta fanno parte del sistema endocannabinoide (ECS). I cannabinoidi sono infatti responsabili dell’attivazione dei recettori cb1 e cb2 nel cervello e nel nostro corpo.

Una volta che entrambi i recettori sono attivati, è possibile sperimentare un miglioramento nel funzionamento di diversi sistemi e organi del corpo. È anche importante ricordare che i cannabinoidi, come i terpeni, crescono nelle ghiandole di resina sia del fiore che delle foglie della pianta di cannabis.

Terpeni e cannabinoidi devono lavorare insieme per amplificare i benefici dei singoli componenti della cannabis.

i cannabinoidi sono assorbiti attraverso la pelle

Come funzionano i cannabinoidi nel nostro corpo?

La struttura dei cannabinoidi è simile a quella dei neurotrasmettitori, solitamente chiamati endocannabinoidi. Questi neurotrasmettitori si trovano nel sistema nervoso centrale e periferico del corpo, formando una rete nota come sistema endocannabinoide.

I due tipi di recettori che comunicano con gli endocannabinoidi sono i recettori cb1 e cb2. Come menzionato sopra, questi recettori possono influenzare il funzionamento di organi e sistemi corporei. Infatti, il modo in cui questi recettori comunicano può influenzare come ci sentiamo emotivamente e fisicamente.

Il sistema endocannabinoide è responsabile del controllo dei processi fisiologici centrali del nostro corpo, tra cui l’umore, il dolore, la memoria, l’appetito, tra gli altri. Se il sistema nervoso viene meno, i composti derivati dalla cannabis aiutano il nostro corpo a ritrovare il suo equilibrio naturale e la sua stabilità.

I cannabinoidi possono essere assorbiti attraverso la pelle?

È comune che i cannabinoidi siano consumati per via orale, sublinguale, o anche inalati con un vaporizzatore. Tuttavia, alcuni tipi di cannabinoidi, come il CBD, sono anche disponibili in diverse presentazioni di prodotti cosmetici. Questi includono tutto, dall’unguento alla marijuana alle creme e lozioni. In altre parole, vengono applicati topicamente sulla pelle.

Tuttavia, le domande che sorgono a questo proposito hanno a che fare con il modo in cui influenzano la pelle. Molti si chiedono anche se una crema alla marijuana può passare attraverso la barriera protettiva, o se questi prodotti generano semplicemente i loro effetti in modo superficiale.

C’è anche la convinzione che una volta che un unguento con cannabinoidi viene applicato sulla pelle, queste sostanze penetrano nel flusso sanguigno. Tuttavia, tutto dipende dal singolo caso. Cioè, il CBD, come altri cannabinoidi, può essere applicato alla pelle in due modi diversi: uno è topico e l’altro è transdermico.

Applicazione topica

I cannabinoidi possono essere applicati topicamente usando unguenti alla marijuana, creme, lozioni e altri prodotti simili. Cioè, prodotti che sono progettati per essere assorbiti dallo strato più superficiale della pelle, l’epidermide.

Di conseguenza, i cannabinoidi topici agiscono direttamente sulla pelle. Pertanto, i cannabinoidi non penetrano negli strati più profondi della pelle, e tanto meno raggiungono il sistema circolatorio.

Applicazione transdermica

L’opposto è vero per i prodotti transdermici, che forniscono cannabinoidi attraverso le barriere superiori della pelle. Pertanto, i cannabinoidi entrano nel flusso sanguigno. Infatti, la ricerca sul CBD ha dimostrato che il cannabinoide, applicato sotto forma di gel transdermico, raggiunge il flusso sanguigno. Così facendo, aumenta il livello plasmatico dei cannabinoidi.

Tuttavia, qui è molto importante sottolineare che l’applicazione di cannabinoidi per via transdermica non comporta solo il massaggio della pelle. Cioè, per far entrare il CBD nel flusso sanguigno è necessario l’uso di composti adiuvanti che permettono di ottenere un gel idroalcolico, capace di passare attraverso l’epidermide.

cannabinoidi pelle

Come interagiscono i cannabinoidi con la pelle?

Se è vero che l’applicazione transdermica permette ai cannabinoidi di essere consegnati direttamente nel flusso sanguigno, i prodotti topici come la pomata alla marijuana offrono un importante vantaggio. Cioè, la pelle, come in altre aree del nostro corpo, ha recettori di cannabinoidi. Infatti, il sistema endocannabinoide svolge un ruolo di regolazione nel corpo mantenendo l’omeostasi. È lo stesso per la pelle.

Inoltre, una ricerca sul sistema endocannabinoide ha concluso che l’ECS della pelle ha un ruolo fondamentale in diversi processi essenziali dell’organismo. Si è scoperto che i cannabinoidi esterni hanno una struttura simile ai cannabinoidi prodotti dal nostro corpo, e che si legano anche agli stessi recettori.

problemi dermatologici cannabinoidi

Problemi dermatologici dei cannabinoidi

Poiché i cannabinoidi vengono applicati alla pelle, è importante parlare dei problemi dermatologici che possono potenzialmente causare. La ricerca sui cannabinoidi ha esaminato gli effetti di questi composti sull’iperproliferazione dei cheratinociti, una condizione legata alla pelle rossa e squamosa.

Questi sintomi appaiono quando il nostro sistema immunitario attacca erroneamente le cellule sane della pelle. Come risultato, c’è un improvviso accumulo di cellule cutanee sulla superficie della pelle. Lo studio citato sopra ha concluso che THC, CBD, CBN e CBG hanno la capacità di inibire la produzione di cheratinociti.

pelle di cannabis

La cannabis potrebbe ripristinare l’equilibrio della pelle

Inoltre, tutti questi composti della cannabis possono anche aiutare a ripristinare l’equilibrio della pelle. Tuttavia, sono necessarie ulteriori ricerche per convalidare questi risultati.

In altre ricerche sugli effetti dei cannabinoidi sulla sovrapproduzione di sebo, si è scoperto che i cannabinoidi possono aiutare i sebociti, le cellule che producono sebo in eccesso, a comportarsi normalmente.

Alla fine, anche se sono ancora necessarie ulteriori ricerche, è chiaro che i cannabinoidi hanno effetti positivi sulla pelle.

Articoli correlati

CBD per OCD

Gli effetti ansiolitici del CBD lo rendono efficace nel trattamento dei sintomi specifici dell’ansia dell’OCD Entra!

leggi tutto

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

0
Tu compra
Abrir chat