Cos'è il CBD?

Spieghiamo cos’è l’olio CBD

CBD per definizione è un cannabinoide presente nella pianta di canapa. Questa pianta, che ha iniziato a crescere in Cina migliaia di anni fa, contiene centinaia di composti organici.

Tra loro ci sono due gruppi che hanno proprietà bioattive: cannabinoidi e terpeni.

Il gruppo di composti corrispondenti ai cannabinoidi ha la capacità di interagire con il sistema nervoso attraverso il sistema endocannabinoide.

La cannabis o la pianta di canapa contiene una grande quantità di cannabinoidi; i più noti sono tetraidrocannabinolo (THC), cannabidiolo, (CBD), cannabinolo (CBN) e cannabigerolo (CBG).

Tutti loro hanno strutture chimiche ben definite e i loro effetti sul corpo umano sono diversi. Il CBD sta diventando un bene molto apprezzato grazie alle sue numerose proprietà terapeutiche. Inoltre, a differenza del THC, non ha proprietà psicoattive.

Comprendiamo le proprietà psicoattive che possono causare alterazioni nel sistema nervoso centrale, in grado di modificare i processi cognitivi. Così come gli stati emotivi e la coscienza.

Aceite CBD 5%

29,00

(2 recensioni dei clienti)
OLIO CBD 500 per il recupero muscolare. Ideale per gli atleti.

21 disponibili

Aceite CBD 10%

54,00

(4 recensioni dei clienti)

Olio CBD 1000 preparato per facilitare la conciliazione del sonno.

36 disponibili

In offerta!

Aceite CBD 20%

115,20 97,00

(4 recensioni dei clienti)

Olio CBD 2000 per persone con lavoro o problemi di ansia personale.

16 disponibili

Aceite CBD 30%

129,95

(2 recensioni dei clienti)

CBD Oil 3000 è una preparazione per i pazienti con disturbi cronici.

19 disponibili

Cos’è il CBD e a cosa serve?

CBD può agire sul sistema nervoso centrale attraverso i recettori dei cannabinoidi. Questa caratteristica rende possibile per esso essere utilizzato con successo in diverse applicazioni terapeutiche.

Secondo le testimonianze di persone che lo consumano regolarmente è stato dimostrato che ha molteplici proprietà terapeutiche.

Mentre sono ancora necessarie ulteriori ricerche e studi a sostegno delle informazioni esistenti, le seguenti proprietà sono attribuite al CBD:

  • Controllo delle dipendenze da alcol, cocaina ed eroina.
  • Ansiolitico e antidepressivo.
  • Analgesico e antinfiammatorio.
  • Controlla nausea e vomito.
  • Rallenta la crescita dei tumori cancerosi.
  • Antipsicotici.
  • Regolatore immunitario.

Grazie alle sue proprietà, CBD è utilizzato con successo per alleviare diversi sintomi associati con malattie croniche e per il controllo degli stati emotivi negativi.

Le malattie i cui sintomi possono essere attenuati grazie al CBD includono alcuni:

  • Sclerosi multipla.
  • Dipendenza da droghe.
  • Depressione e ansia.
  • Effetti collaterali della chemioterapia.
  • Perdita di appetito.

È anche usato come integratore alimentare soprattutto dagli atleti ad alte prestazioni. Una delle sue più grandi qualità è che non produce dipendenza quindi il suo consumo ai dosaggi appropriati secondo ogni caso è sicuro. Come sono i migliori oli CBD?

comprare olio cbd

Cosmetici

L’olio della pianta di canapa è stato utilizzato fin dai tempi remoti per la cura della pelle. Grazie all’olio omega 3 e 6 è antiossidante e regola la funzione sebacea.

CBD è anche incorporato nei preparati della pelle come componente terapeutica a causa delle sue proprietà infiammatorie e analgesiche efficaci nel suo uso topico.

uso terapeutico cbd

Terapeutico

L’uso terapeutico del CBD è orientato al suo effetto sul sistema endocanabinoide del cervello umano.

Questo sistema lavora per mantenere l’equilibrio nei processi fisiologici legati al sistema digestivo e cardiovascolare, tra gli altri.

controllo della dipendenza da cocaina

Controllo della dipendenza da cocaina

La dipendenza da cocaina e le sue implicazioni sociali rendono la cocaina un problema di salute pubblica. È una droga illegale con molti consumatori negli Stati Uniti e in Europa.

La lotta per combattere la dipendenza è combattuta ogni giorno in centri disintossicazione e laboratori di ricerca.

Secondo le informazioni pubblicate in diversi media digitali presso l’Università Pompeu Fabra di Barcellona, gli scienziati sono stati in grado di determinare che il CBD può aiutare a controllare la sindrome da astinenza da cocaina. E la cosa migliore è che questo composto non causa dipendenza.

Parallelamente stanno conducendo studi per dimostrare la loro efficacia nel trattamento dell’eroina e della dipendenza da alcol; anche queste indagini stanno dando i loro frutti.

Tutto questo è molto fiducioso considerando gli effetti devastanti delle dipendenze da queste sostanze che colpiscono non solo l’individuo, ma anche il loro ambiente familiare e sociale.

ansiolitico e antidepressivo

Ansiolitico e antidepressivo

La depressione è una malattia emotiva che colpisce milioni di persone in tutto il mondo.

Molti farmaci progettati per trattare questa condizione possono creare dipendenza. Inoltre, hanno associato effetti collaterali che rendono gli antidepressivi un’opzione poco attraente.

La buona notizia è che gli studi emergenti che sono stati condotti in aggiunta alle testimonianze di molte persone presentano CBD come un’alternativa efficace al trattamento della depressione con effetti collaterali minimi e con il vantaggio che questo composto non produce dipendenza.

CBD non può essere considerato una cura definitiva per la depressione, ma ha testato con successo nel controllo di questo stato emotivo che colpisce migliaia di vite in tutto il mondo.

Il corpo umano ha un sistema endocannabinoide costituito da una rete di recettori cellulari e molecole che hanno lo scopo di regolare le funzioni fisiologiche legate all’appetito, stati d’animo e sonno.

Questo sistema endocannabinoide produce le sostanze necessarie per raggiungere l’equilibrio neurobiologico del nostro corpo e completare l’azione della serotonina, una sostanza responsabile della gestione dello stress e dell’umore.

CBD aiuta il sistema endocannabinoide migliorare l’azione dei recettori con cui la serotonina interagisce. Grazie a questo, la persona può sentire gli effetti calmanti e rilassanti di cui ha bisogno per superare complicati stati emotivi.

In altre parole, CBD stimola la produzione di serotonina e quindi le persone che soffrono di ansia o depressione riescono a superare le crisi epilettiche naturalmente.

Come CBD non interferisce con i processi neurochimici del nostro corpo, ma aiuta a bilanciarli, il trattamento della depressione con questo composto è un modo sicuro ed efficace per ottenere miglioramenti negli stati d’animo.

Trattamento dell’insonnia

Grazie alle sue proprietà rilassanti e alla sua interazione con i recettori endocannabinoidi, CBD agisce come regolatore di veglia e cicli di sonno.

Per questo motivo è un grande alleato per combattere l’insonnia che lega così tante persone.

 

Cosa significa CBD?

CBD sta per cannabidiolo. Il suo nome IUPAC (Unione Internazionale di Chimica Pura e Applicata), è 2-[((1R,6R)-6-isopropenyl-3-methylcyclohex-2-en-1-yl]-5-pentylbenzene-1,3-diol e la sua formula molecolare è C21H30O2.

Capire cos’è il CBD e quali effetti ha CBD

 

Benefici sani

proprietà cbd

Proprietà dell’olio di canapa

Estratti di cannabis hanno dimostrato di avere ampi benefici per la salute. Consapevoli di questa realtà, sempre più paesi stanno concedendo il riconoscimento legale al cbd per scopi terapeutici.

Ora, gli oli CBD hanno altre proprietà? Naturalmente, nelle sezioni seguenti è la spiegazione completa.

Questo olio è ottenuto da semi di canapa attraverso un processo di pressatura a freddo. Estratto di canapa può essere consumato con fiducia perché non ha effetti allucinogeni dove il controllo della coscienza e delle azioni è perso.

Le sue proprietà sono molte, ma poi alcuni conti sono suddivisi.

proprietà dell'olio di cannabis

Proprietà nutrizionali dell’olio di canapa

Questo prodotto di canapa è ricco di proteine dalla A alla E e acidi grassi. Con particolare riferimento al tema dei grassi, l’olio di canapa contiene un totale di 80% acidi grassi polinsaturi.

Questo olio di canapa esclude gli elementi nocivi di grassi saturi, e quindi non comporta rischi per la salute. Naturalmente, la moderazione deve essere presa in considerazione in tutti i consumi.

Proprietà dell’olio di canapa per la salute generale

Una delle caratteristiche dell’olio di canapa è la presenza di acido linoleico e acido gamma-linoleico.

Questi hanno un’azione terapeutica per contrastare le infiammazioni e patologie ossee come l’artrite. Inoltre, come parte delle sue proprietà ha un effetto calmante sul disagio premestruale e sulla prevenzione delle malattie cardiache.

proprietà dell'olio cbd

Cosa può fare l’olio CBD per l’Alzheimer?

In realtà questo olio non torna alla normalità a pazienti con diversi tipi di demenza.

Tuttavia, può rallentare il processo degenerativo della malattia. I sintomi di un paziente con l’Alzheimer lotta con sono indossabili come l’insonnia, perdita di appetito, disorientamento e ansia tra gli altri.

Olio di canapa usato per scopi dermatologici

Questo olio funziona molto bene come un agente rigenerante cellulare. In relazione alla cura della pelle, ha omega 3 e 6, ideale per la rigenerazione cellulare nel corpo e sano per la conservazione della pelle.

L’olio di canapa previene efficacemente le seguenti manifestazioni cutanee:

  • Psoriasi.
  • Acne.
  • Pelle secca.
  • La pelle migliore è cicatrziale dalle ferite.
  • Formazione di smagliature.
proprietà dell'olio di canna

Come consumare olio di canapa

Anche se ci sono altre presentazioni, olio di canapa è assimilato dal corpo come integratore alimentare. Può essere aggiunto direttamente ai pasti proprio come farebbe con oli di un’altra natura.

Solo per citare diversi esempi, può essere mescolato in pasta, insalate e altri alimenti del gusto del ristorante.

Infatti, molti hanno sostituito l’olio d’oliva con l’olio di canapa. Inoltre, può essere ingerito come sciroppo in uno o due cucchiai al giorno e ci sono altre presentazioni di attualità.

cannabidiolo spagna

L’olio di canapa è uguale all’olio di CBD?

Si tratta di una questione interessante perché la confusione è sempre esistita e si devono fare chiarimenti.

È stato menzionato all’inizio di questo articolo che l’olio di canapa è ottenuto dai semi della canapa stessa.

Tuttavia, l’olio di cannabidiolo o la sua forma abbreviata, CBD, proviene dalle foglie, fiori e stelo di canapa.

Entrambi gli oli provengono dalla stessa pianta, ma nell’estratto differiscono. Sono eccellenti e diventano alleati per combattere varie patologie. Conoscere le applicazioni specifiche può servire come guida per sapere quale dei due utilizzare in alcuni casi.

Olio CBD: Come si trattano le malattie?

L’efficacia dell’olio di cannabis è notata nell’attenuazione dei terribili effetti di molte malattie sistemiche e soprattutto di origine neurologica. Gran parte della lettura che sta arrivando tratterà in dettaglio le proprietà del CBD focalizzate su patologie comuni.

Disturbi depressivi e olio CBD

Lungi da ciò che si pensa, la depressione è un disturbo delicato. Quando la persona è immersa in un quadro depressivo perde il suo appetito e l’interesse per le sue attività quotidiane. I suicidi sono stati segnalati anche per questa causa.

La depressione è mostrata da bassi livelli di serotonina e dopamina nel cervello. Cosa può fare il CBD in questi casi?

L’olio di cannabis ha proprietà che stimolano la produzione di neurotrasmettitori a flusso povero. Questo a sua volta aumenta le sostanze chimiche che combattono gli agenti depressivi.

L’effetto dell’olio CBD sui tumori

È confermato che i cannabinoidi hanno un effetto di rallentamento sulla crescita del tumore e ferma la formazione cellulare che alimenta la loro formazione. Inoltre, attenuano gli effetti collaterali spiacevoli.

Il suo effetto sul dolore

L’uso di olio CBD, ha un buon effetto analgesico nei pazienti oncologici.

D’altra parte, i trattamenti coinvolti nella chemioterapia possono lasciare effetti collaterali molto spiacevoli. Due di loro sono nausea e vomito. Questo meraviglioso olio riduce significativamente tali effetti.

I pazienti con osteoartrite apprezzano anche l’effetto calmante di questo olio sulle loro ossa doloranti. Quindi sono state menzionate solo poche malattie dolorose, ma ce ne sono molte altre dove l’olio di cannabinoide può avere un’efficacia simile.

Il mercato dei cannabidiolo in Spagna è in crescita per il suo uso medicinale e il riconoscimento terapeutico legale.

Almeno 25 negozi sono già affermati e le vendite online sono a un ritmo ancora maggiore.

Tutti i prodotti cannabinoidi sono certificati, di buona qualità. Le proprietà dell’olio di canapa e del cbd sono così tante che la ricerca è ancora in corso per quanto riguarda scopi maggiori.

Con questo in mente, coloro che soffrono di una patologia fanno bene a provare il più presto possibile i benefici di questi oli eccellenti.

che è cbd

Differenze tra THC e CBD

THC o tetraidrocannabinolo è un composto psicoattivo; cioè, può produrre cambiamenti nel modo in cui percepiscono la realtà, nel comportamento di una persona e nei loro processi mentali.

Al contrario, CBD o cannabidiolo è un principio attivo che non produce alterazioni a livello mentale, ma ha varie proprietà terapeutiche.

Il consumo di CBD medicinale è legale in molti paesi, mentre il consumo di THC a causa delle sue proprietà psicoattive non è consentito.

Ecco un grafico di confronto che ti consente di comprendere meglio le differenze:

CBD (Cannabidiol)

THC (Tetrahidrocannabinol)

No es psicoactivo.

Es psicoactivo: el consumidor "se coloca".

No produce efectos secundarios importantes.

Presenta efectos secundarios como ansiedad y paranoia.

Neutraliza los efectos psicoactivos del THC

Puede causar psicosis.

Su consumo es permitido en muchos países.

Su consumo es ilegal en la mayoría de los países.

i luoghi cbd

CBD è un buon antiossidante

Anche se gli studi clinici e gli studi sono ancora carenti, la ricerca fino ad oggi indica che il CBD è un buon antiossidante e neuroprotettivo.

Le persone che lo consumano come integratore alimentare testimoniano come la loro salute e il benessere è migliorata ingerendo piccole dosi.

Consumare antiossidanti è di grande importanza per tutti noi perché questi composti inibiscono la reazione che si verifica quando sono presenti radicali liberi. Queste reazioni influenzano le molecole che compongono le cellule.

Le cellule colpite possono portare ad invecchiamento precoce e l’insorgenza di varie malattie come il cancro, Morbo di Alzheimer o Parkinson. Per questo motivo è necessario consumare sostanze antiossidanti; CBD si sta rivelando molto efficace.

Analgesici e antinfiammatori

CBD è stato efficace nel alleviare i dolori e le infiammazioni di tutti i tipi, tra cui bruciare i dolori.

Controlla nausea e vomito

Nausea e vomito possono verificarsi in tempo a causa di cattiva digestione o qualche altra causa. Tuttavia, ci sono casi in cui la nausea è un effetto collaterale di alcuni trattamenti come la chemioterapia.

In questi casi, CBD agisce sui recettori responsabili per il rilascio di serotonina e in dosi molto piccole è in grado di controllare nausea e vomito.

Poiché è anche un ansiolitico molto efficace, il suo effetto rilassante produce nella persona un benessere generale in un tempo molto breve.

CBD e cancro

Anche se non sono ancora disponibili studi sufficienti, la ricerca fino ad oggi mostra che il CBD può fermare la crescita dei tumori cancerosi.

CBD agisce impedendo la formazione di nuovi vasi sanguigni dove sono presenti le cellule tumorali. Questo processo è noto come anti-angiogenesi.

Controllo delle crisi epilettiche nei pazienti con epilessia

CBD è un grande aiuto nel controllo delle crisi epilettiche in pazienti con epilessia. Coloro che lo consumano riferiscono di soffrire meno episodi e hanno migliorato notevolmente la loro qualità di vita.

È somministrato con successo nei bambini con sindromi come Lennox, West e Gastaut.

CBD aiuta a riparare le fratture

Cannabidiolo stimola la produzione e l’attività degli osteoblasti; quando un paziente si sta riprendendo da una frattura, la rigenerazione del tessuto osseo è molto rapida se vengono consumate dosi moderate di CBD.

Neuroprotective

Studi e testimonianze di migliaia di persone che sono state trattate con CBD indicano che CBD ha proprietà neuroprotettive. Ciò consente di rallentare la progressione delle malattie neurodegenerative come il Parkinson e l’Alzheimer.

Regolatore immunitario

CBD agisce come un immunosoppressore, quindi è stato utile per aumentare il numero di globuli bianchi in pazienti con HIV e altre malattie autoimmuni.

definizione cbd

Come funziona il CBD?

Il nostro sistema nervoso ha un sacco di recettori. Attraverso questi recettori e attraverso l’azione di alcune molecole messaggi vengono inviati al cervello e il resto del corpo.

Uno dei sistemi di ricezione che abbiamo è il sistema endocannabinoide. Recettori del sistema endocannabinoidi sono sparsi in tutto il nostro corpo dal cervello in tutto il sistema nervoso periferico.

A livello di cervello, questi recettori si trovano nelle aree in cui vengono eseguite le funzioni legate alla memoria, concentrazione di movimento e percezione.

Quindi il sistema endocannabinoide è legato a vari processi fisiologici come l’appetito, l’umore e la percezione del dolore.

I principali recettori del sistema endocannabinoide sono noti come CB1 e CB2 che si legano ai composti endocannabinoidi prodotti dal nostro corpo.

Come CBD è un fito cannabinoide ha una composizione chimica simile in modo che lega i recettori CB1 e CB2 naturalmente.

Questa qualità consente di agire come regolatore di molteplici funzioni fisiologiche, oltre a raggiungere effetti terapeutici efficaci per trattare nausea, stati emotivi negativi, convulsioni e dolori tra le altre proprietà.

Grazie alla facilità con cui interagisce con i recettori endocannabinoidi è un alleato per la gestione dello stress e aiuta il sistema nervoso a migliorare le sue funzioni complessive.

Cos'è il cbd e a cosa serve?

Possibili effetti collaterali CBD

Anche se la maggior parte dei pazienti trattati con CBD riferiscono di non sperimentare effetti negativi, in alcuni casi alcuni possono essere sperimentati come stanchezza, secchezza della bocca, vertigini, leggera perdita di appetito o sonnolenza.

In molti casi la comparsa di questi effetti cessa riducendo le dosi di cannabidiolo somministrato e scompaiono completamente quando viene interrotto.

 

Ricerca sul CBD e le sue proprietà terapeutiche

Sono ancora necessari ulteriori studi e ricerche formali sulle proprietà terapeutiche del CBD.

I risultati del lavoro svolto stanno incoraggiando sempre più medici e scienziati in tutto il mondo a investire risorse e sforzi per condurre ulteriori studi e sperimentazioni cliniche.

Grazie alla sua facilità di ottenere, accoppiato con il fatto che si tratta di un prodotto naturale che produce poco o nessun effetto collaterale, l’interesse della comunità scientifica in questa risorsa è in aumento.

D’altra parte, la necessità di ulteriori ricerche è sostenuta anche dalle testimonianze di migliaia di persone che hanno trovato sollievo da molti sintomi grazie al consumo moderato di CBD.

Quanto dura l'effetto cbd?

Ci sono diverse circostanze che determinano per quanto tempo il CBD rimane nel corpo.

In primo luogo, si dovrebbe prendere in considerazione il percorso di somministrazione, la dose somministrata e la frequenza di utilizzo.

Studi scientifici sostengono che l’effetto del CBD sull’olio può durare tra un massimo di 6 A 8 ore dopo essere stato somministrato.

Tuttavia, l’emivita del prodotto nel corpo dipenderà dalla frequenza del suo consumo.
Basse dosi non rimarranno nel flusso sanguigno a lungo. Allo stesso modo, l’interazione con altri farmaci e la metabolizzazione del CBD negli esseri umani è stata studiata.

Studi scientifici, che hanno utilizzato alte dosi di CBD di 700 mg/giorno in pazienti con diagnosi di Malattia di Huntington, hanno mostrato che i livelli sono scomparsi dopo una settimana di interruzione del trattamento.

il che significa cbd

Riferimenti

Osorio, J., & Tangarife, H. (2009). CANNABIS, UN’OPZIONE THERAPEUTIC. Biosalud, 8(1), 166-177.

Link allo studio di Scielo

Sumariwalla et al. 2004. Un nuovo acido cannabinoidio sintetico e non psicoattivo (HU-320) con proprietà antinfiammatorie nell’artrite indotta da collagene murino. Artrite e reumatismi 50: 985-9

Vuskovi, S., Srebro, D., Vujovi, K., Vuseti, ., & Prostran, M. (2018). Cannabinoidi e dolore: nuove intuizioni da vecchie molecole. Frontiere in Farmacologia, 9. doi: 10.3389/fphar.2018.01259
(2018). Recuperato l’11 luglio 2020

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

I nostri social network

puntohi di higea

Avviso dei consumatori

Questo prodotto non è destinato all'uso o alla vendita a persone di età inferiore ai 18 anni. Questo prodotto deve essere utilizzato solo per uso topico. Non deve essere utilizzato se si è in gravidanza o l'allattamento al seno. Parlare con un medico prima dell'uso se si dispone di una grave condizione medica o se si utilizzano farmaci di prescrizione. Si dovrebbe chiedere il consiglio di un medico prima di utilizzare qualsiasi prodotto di canapa. Queste dichiarazioni non sono state valutate dalla FDA. Questo prodotto non è destinato a diagnosticare, trattare, curare o prevenire alcuna malattia. Utilizzando questo sito, l'utente accetta di seguire l'Informativa sulla privacy e tutti i Termini e condizioni stampati su questo sito.

0
Tu compra
Abrir chat