Proprietà antiossidanti del CBD

In questo articolo parleremo delle proprietà antiossidanti del CBD. Questo cannabidiolo è il secondo cannabinoide più comune prodotto dalla pianta. Cannabis Sativa. L. La ricerca suggerisce una ricchezza di potenziali benefici per la salute e il benessere.

Anche se le proprietà anticonvulsivanti e antinfiammatorie del CBD sono probabilmente le più note, diversi studi hanno rivelato la sostanziale capacità antiossidante del cannabinoide. Ma per capire meglio queste proprietà, impariamo prima la relazione tra antiossidanti e radicali liberi nel nostro corpo.

Cosa sono gli antiossidanti e i radicali liberi?

Gli antiossidanti sono un tipo di composto che aiuta il nostro corpo a liberarsi dei radicali liberi. D’altra parte, i radicali liberi sono molecole che, se presenti in concentrazioni abbastanza alte, possono causare danni considerevoli al nostro organismo. Questi composti sono stati collegati allo sviluppo di una varietà di malattie e disturbi, tra cui il diabete, le malattie cardiache e altri.

Tuttavia, bassi livelli di radicali liberi sono necessari al nostro corpo per svolgere importanti funzioni che sono fondamentali per la salute. I radicali liberi, per esempio, possono essere utilizzati dalle nostre cellule immunitarie per aiutare nella battaglia contro le infezioni. Tuttavia, l’equilibrio dei radicali liberi e degli antiossidanti deve essere mantenuto.

Quando i livelli di queste molecole sono fuori controllo e i radicali liberi superano gli antiossidanti, si verifica lo stress ossidativo. Lo stress ossidativo può danneggiare le cellule e il DNA, così come causare la morte cellulare, se non controllato. Questa condizione ha il potenziale per portare allo sviluppo di gravi malattie.

Gli antiossidanti possono essere trovati in una varietà di alimenti a base vegetale, tra cui frutta, verdura, noci e cereali integrali, e la pianta di cannabis sembra non fare eccezione.

proprietà antiossidanti cbd

Quando i radicali liberi diventano un problema?

Il termine “radicale libero” si riferisce a molecole che hanno uno o più elettroni non attaccati. Gli elettroni spaiati possono risultare in molecole instabili e altamente reattive perché gli elettroni preferiscono essere in coppia. Il radicale libero deve rubare un elettrone da un’altra molecola per stabilizzarsi (o cederne uno). E quando una molecola perde uno dei suoi elettroni, si ossida e diventa un radicale libero.

Questo nuovo radicale libero ha la capacità di strappare un elettrone ad un’altra molecola, iniziando così una reazione a catena. La struttura delle molecole è permanentemente alterata come risultato di questo processo, con conseguente danno irreversibile.

Tuttavia, se un antiossidante è presente, donerà un elettrone al radicale libero, stabilizzandolo e mettendo fine alla reazione a catena. L’antiossidante fa il massimo sacrificio venendo ossidato al posto dell’altra molecola, con la conseguente formazione di un radicale libero. Tuttavia, l’antiossidante, a differenza della maggior parte delle molecole, può stabilizzare l’elettrone mancante e quindi non diventa altamente reattivo. L’antiossidante è disattivato come risultato di questo metodo.

Il danno da radicali liberi è considerato una delle cause dell’invecchiamento e ha un ruolo in diverse malattie. I danni dei radicali liberi al DNA, per esempio, possono portare a mutazioni genetiche e al cancro.

Gli antiossidanti sono tutti uguali?

Quindi, se i radicali liberi sono dannosi e causano malattie, e gli antiossidanti possono neutralizzarli, è logico che aumentare l’assunzione di antiossidanti dovrebbe essere benefico. Purtroppo, non è così facile. Ilivelli di antiossidanti e lo stress ossidativo sono legati alla buona salute, ma non tutti gli antiossidanti sono uguali.

Gli antiossidanti possono essere utilizzati in una varietà di posti. Altri sono creati naturalmente nel corpo, mentre altri si trovano naturalmente negli alimenti che mangiamo. Gli antiossidanti (naturali o sintetici) possono essere aggiunti agli alimenti che normalmente non li contengono, sia per i loro potenziali benefici per la salute che per mantenere gli alimenti freschi.

Il modo più importante per ottenere gli antiossidanti di cui il tuo corpo ha bisogno è quello di mangiare una dieta equilibrata. Gli antiossidanti si trovano in frutta, verdura, cereali, uova e noci. Quelli che si trovano nei cosiddetti superfoods non sono più potenti di quelli che si trovano in frutta e verdura normali, nonostante la pubblicità.

Tuttavia, quando si tratta di integratori antiossidanti, è una storia diversa. Gli integratori antiossidanti, secondo la ricerca, possono fare più male che bene. Infatti, gli integratori antiossidanti sono inefficaci o addirittura dannosi per la salute.

Le cause sono sconosciute, ma è probabile che i benefici nutrizionali aggiuntivi del consumo di antiossidanti come parte di una dieta equilibrata giochino un ruolo. Inoltre, le alte concentrazioni di antiossidanti associate all’uso di integratori possono causare problemi.

cbd antiossidante

Quali sono le proprietà antiossidanti del CBD?

Il potenziale antiossidante del CBD è stato dimostrato in una varietà di studi clinici e animali. Il potenziale terapeutico del CBD per molte malattie, comprese quelle associate allo stress ossidativo”, secondo i ricercatori.

È stato dimostrato che il CBD interrompe le reazioni a catena dei radicali liberi, intrappolando o convertendo le molecole in forme meno attive, simili ad altri antiossidanti. Prevenendo la formazione di radicali superossidi, il CBD può aiutare a minimizzare lo stress ossidativo.

Il CBD ha anche dimostrato in alcuni studi di cambiare il livello e l’attività degli antiossidanti, così come di ridurre i livelli di ossidanti nel corpo.

cbd antiossidante

Le proprietà antiossidanti del CBD possono rendere il cannabinoide utile in una varietà di applicazioni. In altre parole, gli antiossidanti sono essenziali per prevenire e invertire i danni alle cellule e al DNA. Gli antiossidanti nella giusta proporzione possono aiutare a combattere le malattie croniche e il cancro, oltre a ritardare l’insorgenza dei sintomi legati all’età.

Il CBD è ora usato in una vasta gamma di articoli per la salute e il benessere, comprese le vitamine e la cura della pelle con CBD. La capacità antiossidante del CBD è solo una delle ragioni per cui è già stato stimato che il mercato del CBD è più grande dei mercati della vitamina C e della vitamina D messi insieme.

Articoli correlati

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

1
Tu compra
Abrir chat