La CBD può alleviare la nausea?

Per più di 10 anni la scienza ha studiato i potenziali benefici terapeutici del cannabinoide CBD alla ricerca di alternative ai farmaci che generano tolleranza e dipendenza come gli oppiacei. In questa non lunga carriera scientifica, l’ipotesi che il cannabidiolo potesse aiutare ad alleviare la nausea e lo stimolo a vomitare è stata scoperta accidentalmente. Da questa scoperta, la maggior parte degli studi si è concentrata sul trattamento della nausea causata da effetti collaterali indesiderati di trattamenti aggressivi come la chemioterapia nei pazienti oncologici.

Se avete mai fatto uso di marijuana e avete sperimentato quella che viene chiamata colloquialmente “gialla” o “bianca” (un’intossicazione da cannabis) avete probabilmente sperimentato sintomi spiacevoli come la nausea durante quel brutto viaggio. Quindi, se il cannabidiolo è un cannabinoide contenuto nella canapa e nella marijuana, come è possibile che il CBD sia in grado di alleviare la nausea?

Sia la pentola che la canapa contengono decine di cannabinoidi. I più abbondanti sono il CBD e il THC. Anche se entrambi appartengono alla famiglia dei fitocannabinoidi, i loro effetti sull’organismo che li consuma sono molto diversi. Da un lato, il THC ha l’effetto psicoattivo fornito dalla caratteristica “high” ed è illegale nella maggior parte dei paesi a livello globale a causa dei suoi effetti. Tuttavia, il cannabidiolo o CBD si sta facendo un nome nella scienza grazie ai numerosi benefici per la salute che si stanno dimostrando man mano che la ricerca progredisce e alla sua mancanza di nocività, rischio di dipendenza o tolleranza. Una delle scoperte sul cannabidiolo riguarda proprio il suo effetto bloccante del THC nella prevenzione dell’avvelenamento. Così, nei ceppi con un alto contenuto di CBD, evitano quei “bianchi” o “gialli” principalmente associati a una moderata intossicazione da THC.

Come la CBD allevia la nausea?

Sebbene sia troppo presto per concludere che il cannabidiolo allevia efficacemente i sintomi della nausea e del vomito, come lo fa e perché, numerosi studi focalizzati sull’alleviamento degli effetti collaterali della chemioterapia suggeriscono che il CBD può aiutare molti pazienti affetti da cancro controllare la loro nausea e persino aumentare il loro appetito dopo i trattamenti di chemioterapia.

Tuttavia, nausea e vomito sono sintomi di una vasta gamma di patologie. Anche se in questo articolo difendiamo e sappiamo che il CBD dall’esperienza degli utenti ha effetti molto positivi sul controllo della nausea, in Higea CBD vi raccomandiamo sempre se sentite qualche disagio come nausea e vomito, andate direttamente dal vostro medico ed evitate l’automedicazione. Mentre il trattamento con cannabidiolo può alleviare il vostro disagio, la nausea o il vomito possono essere dovuti a gravi problemi che dovete risolvere.

sollievo dalla nausea cbd

Quali tipi di nausea possono alleviare la CBD?

CBD e nausea della gravidanza

Anche se questo è un argomento molto popolare su internet, la verità è che non è stato ancora dimostrato (né può esserlo oggi semplicemente a causa della breve vita della ricerca scientifica sul cannabidiolo) come l’assunzione di CBD durante la gravidanza influenzi il feto. In linea di principio, la CBD è una sostanza innocua secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, MA senza dati, non possiamo ancora concludere nulla. Per questo motivo si consiglia di consultare il proprio medico prima di iniziare o continuare un trattamento di CBD.

Nausea come effetto collaterale di altri farmaci e CBD

Se state pensando di alleviare alcuni effetti avversi dei farmaci che state assumendo, la CBD potrebbe essere un’opzione. Tuttavia, come ogni trattamento farmacologico che combina diverse sostanze, il CBD può avere effetti incrociati. Per questo motivo, ancora una volta, vi invitiamo a discutere con il vostro medico quale dose o se l’assunzione di CBD non interferirebbe con il vostro trattamento.

Tè CBD

CBD e nausea da tè

Molte persone vogliono godere del grande sapore e dei benefici che gli infusi di tè offrono, eppure l’alto contenuto di tannini di alcune varietà li rende nauseabondi, che possono indurre il vomito. Alcuni utilizzatori di CBD che hanno questo problema hanno sperimentato che il cannabidiolo li aiuta ad evitare tale nausea. Quindi se siete amanti del tè e questo disagio vi suona familiare potete provare qualche goccia di CBD circa 30 minuti prima di gustare il vostro tè preferito.

postumi da sbornia da cbd

CBD e nausea da sbornia

Se state cercando un rimedio casalingo a quella nausea imbarazzante che sentite la mattina dopo averla fatta in overdose con l’alcol la sera prima, c’è qualcosa che il Cannabidiol può fare per voi. Il CBD aiuta a combattere i postumi della sbornia. Sebbene non possa modificare l’acidità dei vostri succhi gastrici, il CBD attraverso il sistema dei cannabinoidi, in particolare attraverso i recettori CB1, regola l’area del vostro cervello che vi induce a vomitare. Laricerca suggerisce che il cannabidiolo esercita i suoi effetti antiemetici indirettamente attivando i recettori 5hT-1a nel cervello, noti anche come recettori della serotonina. Si pensa che l’attivazione di questi recettori riduca il rilascio di serotonina che blocca la scomoda sensazione di nausea e lo stimolo a vomitare.

nausea thc

THC e nausea

L’altro cannabinoide che è ancora meglio per alleviare la nausea è il THC. Questo composto attiva direttamente i recettori CB1 che bloccano i segnali prodotti e fermano efficacemente la sensazione di nausea. Uno dei farmaci prescritti ai pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia e che soffrono di nausea e vomito come effetto collaterale è il Sativex. Combina sia l’olio di CBD che l’olio di THC per aiutare coloro che purtroppo subiscono gli effetti collaterali di un trattamento aggressivo come la chemioterapia. In ogni caso, il THC non è legale in Spagna e ha effetti psicoattivi che non si vogliono aggiungere ai postumi della sbornia. Bisogna anche ricordare che l’avvelenamento da THC produce esattamente l’effetto opposto a quello desiderato.

Articoli correlati

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

Suscríbete y recibe un
10%DE DESCUENTO

Suscríbete y recibe un

10%DE DESCUENTO

Sólo por suscribirte a la lista de correo, recibirás inmediatamente un código descuento de un 10% para tu próxima compra

¡Te ha suscrito correctamente! Utiliza tu código HIGEA10 para recibir el descuento

0
Tu compra
Abrir chat