CBD antinfiammatorio

Il CBD è antinfiammatorio? Spieghiamo tutto sui suoi effetti

da | 20 Ago, 2020 | Benefici, Benefici

L’olio CBD porta molti benefici per la salute alle persone. Dal sollievo dal dolore cronico al rilassamento contro malattie come l’epilessia o l’ansia, ma ha proprietà antinfiammatorie?

E molti si chiedono se si tratta di un sostituto degno del più che usato ibuprofene. Quindi, per chiarirvi se quello che si dice sul CBD è vero o falso, vi spieghiamo tutto quello che dovete sapere sull’olio di cannabis e le sue proprietà antinfiammatorie.

L’effetto antinfiammatorio del CBD

Molti studi confermano che il CBD è in grado di alleviare l’infiammazione, rendendolo una buona aggiunta a chiunque soffra di infiammazione cronica e sintomi correlati.

CBD influenza il sistema endocannabinoide per modulare i limiti sopportabili del dolore. Questo impedisce l’invio di molecole infiammatorie in parti danneggiate del corpo, mitigando l’infiammazione molto scomoda.

L’olio di canapa può essere utilizzato come creme antinfiammatorie,diffondendo l’unguento sulla superficie della pelle dell’area infiammata e quindi alleviando il dolore.

A seconda di come il cannabidiolo viene fornito al corpo, è anche in grado di combattere le infiammazioni all’interno del corpo stesso. Cioè, infiammazioni di intestinale o altri organi che causano un malfunzionamento tendono a causare dolore.

cbd anti-infiammatorio

Alcuni casi in cui CBD può aiutare con le infiammazioni

Ci sono alcuni disturbi o malattie che, attraverso studi scientifici, hanno dimostrato l’efficacia dell’effetto antinfiammatorio del cannabidiolo. Come, per esempio:

  • Malattie reumatiche,con un coinvolgimento infiammatorio lieve ma fastidioso. L’uso di patch CBD aiuta l’assorbimento transdermico in quei punti di dolore.
  • Problemi nel pancreas,dove altri farmaci antinfiammatori non sono così efficaci. Cannabinolo è stato indicato per aiutare la deflazione e consentire una rigenerazione più efficace del tessuto pancreatico.
    Dermatite allergica, dove gli allergeni causano arrossamenti e gonfiori fastidiosi. L’applicazione di olio CBD aiuta a calmare la zona e ridurre il disagio.

  • Malattia dell’intestino irritabile
    di cui molti soffrono senza nemmeno saperlo. CBD è più naturale di altri farmaci chimici, quindi la sua tolleranza è più alto per il sistema digestivo.
  • Artrite,in quanto si tratta di un’infiammazione cronica delle articolazioni. L’uso continuato di CBD ha dimostrato di alleviare i dolori e il disagio di questa malattia.

Nel caso in cui pensi che un olio CBD possa aiutarti con le tue malattie e problemi fisici,la prima cosa è informarti attraverso un professionista specializzato. Si può trovare una soluzione a più sano, dolore più naturale di un altro rimedio farmaceutico.

L’ibuprofene o CBD è meglio per sgonfiarsi?

Molte persone si rivolgono a ibuprofene quando si sentono infiammazione nel loro corpo o hanno disagio. Nessuno dubita della sua efficacia, ma come qualsiasi altro farmaco non dovrebbe essere abusato a lungo termine se non è con una prescrizione.

CBD è diventata una buona alternativa per coloro che hanno infiammazioni e dolore cronico.

Ed è che le proprietà CBD hanno molti, ma è davvero un buon sostituto per l’ibuprofene?

L’ibuprofene di solito ha un effetto più immediato, o almeno lo nota in un periodo di tempo più breve. Invece, rimedi CBD hanno bisogno di una più lunga esposizione al corpo per sentire il suo effetto. Dipende anche dalla dose utilizzata.

Anche tenere a mente che l’utilizzo di alcuni farmaci molto spesso ti rende più resistente ai loro effetti, come l’ibuprofene. Con CBD che non accade tanto, oltre ad aumentare la dose non è dannoso come con l’ibuprofene.

In conclusione, l’olio CBD e i derivati possono aiutarti a trattare il dolore e l’infiammazione più a lungo termine,mentre l’ibuprofene ti allevierà in momenti specifici e più immediatamente.

Se anche l’olio di cocco ha controindicazioni, così fa l’olio di cannabi. Pertanto, anche se si tratta di un rimedio che ti si addice molto meglio, ha sempre il consiglio di un operatore sanitario.

infiammazione sintomi cronici

L’importanza dell’infiammazione nella guarigione del corpo

Anche se le infiammazioni sono fastidiose e dolorose, il corpo le crea per una buona ragione: il sangue che scorre attraverso di loro aiuta la rigenerazione dei tessuti, facilitando così la guarigione finale dei danni causati nel corpo.

Se vengono utilizzati prodotti antinfiammatori senza permettere al corpo di lavorare sulla sua rigenerazione, ciò che si sta realizzando è quello di rallentare troppo il processo di guarigione. E che a lungo termine può anche causare problemi.

Pertanto, è essenziale che quando si utilizzano rimedi antinfiammatori, come l’olio CBD, si utilizza la dose corretta che non neutralizza completamente l’infiammazione.

Deve solo essere sgonfiato fino a quando non è un fastidio, senza disabilitare i meccanismi naturali che il corpo umano deve guarire.

Articoli correlati

CBD e basket

Il basket è uno sport d’impatto con una forte presenza fisica, quindi come può CBD aiutarti a giocare a basket – vieni a scoprirlo!

leggi tutto

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti e ricevi uno sconto del 10% sul tuo acquisto.

Suscríbete y recibe un
10%DE DESCUENTO

Suscríbete y recibe un

10%DE DESCUENTO

Sólo por suscribirte a la lista de correo, recibirás inmediatamente un código descuento de un 10% para tu próxima compra

¡Te ha suscrito correctamente! Utiliza tu código HIGEA10 para recibir el descuento

0
Tu compra